Vasi da esterno

Scegliere i vasi da esterno

La produzione mette a disposizione vasi in tutte le forme, materiali e colori.

La scelta dipende principalmente dal luogo in cui andranno collocati, dalle condizioni ambientali, dalle caratteristiche del posto, dal tipo di piante che dovranno ospitare e, sulla base di tutte queste considerazioni, dal gusto personale.

I materiali in cui sono disponibili i vasi da esterno sono davvero tanti: si va dalla classica terracotta, alle resine, alla plastica, al legno, fino ad arrivare a vasi di cemento o pietra.

Anche le dimensioni sono molto varie. Chiaramente un grosso vaso, magari in pietra o cemento è particolarmente adatto per essere posto in un luogo in cui sarà difficilmente spostato, come ingressi di abitazioni, viali, angoli di grandi terrazzi o giardini. I vasi di dimensioni minori, più particolari e lavorati, si adattano bene invece su balconi e piccoli terrazzi. Sono disponibili anche con base o con piedini e in svariati colori, non solo naturali, ma, nel caso di vasi in resine e terracotta, in tutti i colori ottenibili da pitturazione e tintura.

I vasi in resina o plastica hanno superato nel gradimento degli amanti del giardinaggio i classici vasi in terracotta. Il motivo è il costo minore e la leggerezza nel trasporto, ma bisogna dire che se molte piante sopportano bene vasi in materiale non traspirante, alcune di esse non si abituano al meglio a questo genere di materiale,

E' altresì da valutare che se un vaso di coccio è oggettivamente preferito dalle piante, richiede comunque maggiore attenzione nelle annaffiature, perchè nei periodi caldi tende ad asciugarsi rapidamente.

Vasi da esterno

Blinky 96156-08 Italia Fioriera Con Grigliato

Prezzo: in offerta su Amazon a: 66,19€


La preparazione dei vasi da esterno

vasi da esternoUna volta scelto il vaso migliore per l'uso che si intende farne, bisogna prepararlo per accogliere al meglio le piante che dovrà ospitare. Solo i vasi di terracotta hanno bisogno di un trattamento preliminare che consiste nell'immergerli completamente in acqua per qualche ora, prima di riempirli di terra.

Sia nei piccoli vasi, che in quelli più grandi è molto importante un buon drenaggio. Dopo aver sistemato sui buchi del fondo dei cocci o dei sassolini, bisogna fare uno strato di ghiaia oppure di argilla, che andrà poi ricoperto con la terra migliore per la pianta che si intende porre a dimora.

I tipi di terriccio da sistemare nei vasi da esterno sono di diversi tipi e vanno scelti in considerazione della specie di vegetale che il vaso ospiterà. Il terriccio universale va bene per tutte le piante senza pretese, mentre sarà opportuno scegliere un terreno acido per azalee, mimose, camelie, rododendri, ortensie e gardenie, per citarne alcune.

Piante come l'oleandro e l'ibisco preferiscono invece un terreno che sia alcalino. Quando le piante si trovano ad avere nel vaso un terreno che non è quello più adatto, reagiscono con una crescita stentata e scarse fioriture.

I vasi da esterno vanno riempiti di terra fino ad un paio di centimetri dal bordo, per evitare che la pioggia porti via l'eccesso e per facilitare un'innaffiatura generosa nei periodi estivi.

  • Alcune note I vasi per piante grasse sono a conti fatti una delle migliori possibilità tra cui scegliere per abbellire o semplicemente per modellare il proprio terrazzo di casa. Le considerazioni che possiamo for...
  • Alcune note I vasi d’arredamento rappresentano una di quelle soluzioni sempre più diffuse all’interno delle nostre abitazioni. E questo accade per una lunga serie di ragioni che è interessante analizzare e cercar...
  • Alcune note I vasetti per piante rappresentano ad oggi un must all’interno delle nostre abitazioni, o meglio, ad onor del vero, potremmo dire all’interno dei nostri giardini, degli spazi comuni all’aria aperta ne...
  • Alcune note I vasi per vivai stanno diventando quasi un oggetto indispensabile all’interno delle nostre case, o meglio, per gli amanti della precisione, potremmo dire all’interno dei nostri balconi, terrazzi, gia...

Vaso Tondo 'Stilo Lamp' Con Luce Interna. In Polietilene Colorato. Dal Design Elegante In Puro Stile Moderno, È Un Ottimo Complemento D'Arredo E Si Abbina A Molteplici Ambienti Nei Quali Viene Collocato.

Prezzo: in offerta su Amazon a: 70,8€


Vasi da esterno: Consigli generali per curare i vasi da esterno

Preparati col terriccio ed arricchiti dalle piante preferite, i vasi da esterno sono pronti a regalare per molti anni la possibilità di avere pezzi di natura su balconi e terrazzi. Tutti i vasi, anche quelli in plastica che pure subiscono inclementi raggi solari e gelate invernali, durano diversi anni o decenni, nel caso dei materiali più resistenti.

I vasi di terracotta col tempo assumono un'aria più vissuta che nulla toglie alla loro bellezza, anzi li arricchisce di un fascino particolare.

Soprattutto nei grossi vasi che ospitano piante da diverse stagioni, è bene rinnovare almeno lo strato superficiale del terriccio, togliendone qualche centimetro in superficie, quello che le radici consentono, e sostituendolo con altro nuovo, più ricco di sostanze. Naturalmente le piante in vaso vanno regolarmente concimate col fertilizzante più adatto per garantire l'apporto di nutrienti necessari allo sviluppo ed alla fioritura.

La scelta generosa di vasi da esterno per tutti i gusti e le esigenze è una bella opportunità per godere del verde e della natura e per dedicarsi ad un hobby sicuramente salutare come è quello del giardinaggio.



COMMENTI SULL' ARTICOLO