Pensilina per copertura ingressi

Materiali pensilina per copertura ingressi

Nel corso degli anni le pensiline hanno variato le forme ed i materiali, adeguandosi alle varie epoche ed ai vari stili, e divenendo sempre più elemento di arredo oltre che struttura funzionale di riparo. Alla praticità offerta di riparo dal sole e dalla pioggia si è unita l'eleganza di forme e modelli di assoluto design. I materiali con cui vengono realizzate sono solitamente il legno, il ferro battuto, il vetro, il plexiglass e le fusioni in ghisa. Uno speciale trattamento a cui vengono sottoposte la struttura e la copertura assicurano loro una grande resistenza agli agenti atmosferici e una migliore conservazione degli infissi. Nella scelta del materiale occorre sempre tenere ben presente il contesto in cui la pensilina per copertura ingressi andrà inserita, scegliendo un modello che permetta di unire la funzionalità di riparo dalla pioggia e dal sole alla funzione estetica dell'edificio.

pensilina ingresso in ferro

PENSILINA TETTOIA MODULARE IN POLICARBONATO ALVEOLARE TRASPARENTE L 200X100 CM [cod.6002]

Prezzo: in offerta su Amazon a: 57,03€


Pensiline in alluminio a struttura modulare

tettoia per ingresso In commercio si trovano pensiline realizzate generalmente in alluminio che permettono di coprire qualsiasi dimensione sia in larghezza che in profondità grazie al loro sistema a moduli. Per garantire un corretto deflusso dell'acqua piovana negli scarichi sono solitamente provviste di grondaia laterale. L'alluminio viene tinteggiato con vernici a base di polvere di poliestere che, oltre a donare alla pensilina il colore desiderato, permettono una maggiore resistenza della struttura agli agenti atmosferici. La copertura finale è generalmente realizzata in policarbonato trattato con sistema ignifugo. Grazie al sistema modulare la pensilina può arrivare a raggiungere una profondità di 180 cm. Il montaggio risulta particolarmente semplice e può essere tranquillamente eseguito con il fai da te oppure rivolgendosi ad installatori esperti che potranno essere suggeriti dall'azienda stessa.


    BELLHOUSE COPERTURE Pensilina in legno Riccio con fermalastra NOCE SCURO P 100 - H 41 - L 200 CM

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 470€


    Pensiline in ferro battuto

    copertura in ferro battuto Perfette per essere inserite in contesti classici e tradizionali le pensiline con struttura in ferro battuto lavorato alla forgia e al maglio sono indubbiamente le più richieste. Il disegno a volta rende le pensiline in ferro battuto ideali per ambienti di particolare pregio storico, oltre a permettere un regolare deflusso dell'acqua piovana. La copertura è generalmente realizzata in plexiglass, sottoposto a speciali trattamenti. La forma, il colore e le dimensioni sono assolutamente personalizzabili, anche se solitamente vengono proposte con struttura di colore nero. Vi sono aziende che offrono anche articoli realizzati su misura per particolari tipologie di ingressi. Sebbene possa apparire complicata, in realtà anche il fissaggio della pensilina per copertura ingressi in ferro battuto è semplicissima. Si tratta di effettuare l'ancoraggio della struttura al muro con trapano e tasselli e posizionare successivamente la copertura fissandola a sua volta alla base.


    Pensilina per copertura ingressi: Quali permessi occorrono

    esempio di pensilina La realizzazione di una pensilina prevede una doppia interpretazione delle leggi che riguardano il rilascio del permesso di costruire. Il Tribunale Amministrativo Regionale si è espresso più volte con pareri spesso discordanti sull'obbligo di permessi. Sembra che il fattore rilevante sia dato dalle dimensioni della pensilina stessa. Mentre se si tratta di una piccola struttura (circa 5,5 metri quadrati) la sentenza n. 760/2013 del TAR del Lazio ha esonerato il proprietario dall'obbligo di permessi, in caso di struttura di dimensioni molto più elevate (50 metri quadrati di superficie) il Consiglio di Stato con sentenza n. 4997/2013 ha stabilito l'obbligo di rilascio del permesso di costruire da parte del Comune. Nel primo caso si tratterebbe di opera riconducibile agli elementi di arredo delle aree pertinenziali degli edifici, mentre nel secondo caso si ha un notevole aumento di superficie non riconducibile esclusivamente a riparo dalla pioggia.



    COMMENTI SULL' ARTICOLO