Coperture per terrazzi

Coperture per terrazzi

Realizzare una copertura per la propria terrazza non è difficile. Chi ha del tempo libero a disposizione e voglia può tranquillamente farlo anche da solo, purché vengano rispettate le vigenti leggi in materia di opere edili (in particolare, in questi casi, trattandosi di opere precarie e quindi rimovibili non dovrebbero essere necessarie particolari autorizzazioni, ma è bene informarsi prima di cominciare i lavori) e la relativa normativa sulla sicurezza. Per quanto riguarda le terrazze o le verande, si può scegliere tra diversi tipi di coperture.
Coperture per terrazzi

Copertura per tavoli da esterno rettangolare 220x120x70 cm .

Prezzo: in offerta su Amazon a: 16,56€


Tende da sole

Tende da sole La soluzione più semplice e veloce è rappresentata dalle classiche tende da sole, che sono però l’ideale per l’estate. Le tende infatti proteggono la terrazza o la veranda dai raggi del sole, mantenendo l’ambiente fresco e riparando gli spazi sottostanti da eventuali pioggerelle, ma non bastano a garantire una protezione adeguata in caso di temporali o forti venti. È importante comunque scegliere delle tende con una struttura abbastanza forte, sia per motivi di sicurezza, sia per non doverle cambiare ogni anno. Inoltre nel caso delle tende ci si può anche sbizzarrire nella scelta dei materiali e soprattutto delle fantasie, da abbinare all’intonaco della propria casa o al colore degli infissi.

    Copertura per sdraio da esterni 70x210x75 cm

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 11,5€


    Tettoie e coperture in legno, plexiglass, ferro e policarbonato

    Tettoie e copertureSe invece vogliamo utilizzare la nostra terrazza o la nostra veranda tutto l’anno, e sfruttare così questo ambiente anche quando fa freddo o quando è brutto tempo, possiamo optare per soluzioni più durature e maggiormente resistenti agli agenti atmosferici. Anche in questi casi si tratterà di opere amovibili, che hanno però una struttura più resistente e che garantiscono una maggiore protezione dell’ambiente. Tra queste coperture rientrano quelle in legno, che possono essere realizzate in legno lamellare o legno massello (larice, rovere, abete, ecc.), quelle in ferro battuto, quelle in plexiglass e quelle in policarbonato, ma anche le tettoie, che possono essere in legno o alluminio, e che possono essere realizzate con sistemi di apertura e chiusura sia manuale sia motorizzata. Per proteggere completamente l’ambiente poi coperture e tettoie possono essere dotate di pannelli laterali, fissi o amovibili, e possono essere ricoperte con pannelli coibentati, teli impermeabili o elementi decorativi. Inoltre, soprattutto negli ultimi tempi, si stanno diffondendo le coperture con pannelli solari, che rappresentano un’ottima soluzione sia in termini di risparmio sia per quanto riguarda il rispetto dell’ambiente. I pannelli solari infatti pur avendo costi abbastanza elevati permettono di ammortizzare le spese nel giro di qualche anno, sfruttando l’energia solare per l’acqua calda, per i riscaldamenti e/o per l’elettricità.


    Gazebi e pergole

    Su una veranda o su una terrazza molto grandi, oppure davanti casa o nel proprio giardino, si può anche installare un gazebo, del quale si può scegliere la dimensione più congeniale e il materiale che si preferisce. Il gazebo si può comprare e montare oppure si può costruire da se, lasciando anche spazio alla fantasia. La struttura del gazebo può essere in ferro battuto, alluminio, acciaio o legno, mentre la copertura può essere fatta con teli impermeabili (soprattutto nel caso di gazebi prefabbricati), o può essere realizzata con delle tegole.

    Un’ultima soluzione può essere la pergola (o pergolato), ovvero una struttura a tunnel sorretta da pilastri e la cui copertura, realizzata con travi e traverse sistemate a reticolo, è completata da rampicanti e altre piante che crescono a tal punto da garantire il riempimento della copertura. La pergola è una soluzione utilizzata soprattutto per abbellire e decorare gli spazi vicino all’ingresso della propria abitazione, la propria terrazza o la propria veranda in estate, poiché comunque la copertura di rampicanti o di altre piante non garantisce un’adeguata protezione dagli agenti atmosferici.




    COMMENTI SULL' ARTICOLO