Sigillante acrilico verniciabile

L'utilizzo nelle riparazioni domestiche

Capita spesso di dover effettuare delle riparazioni in casa dovute a rotture accidentali o più semplicemente all'incuria o all'azione del tempo. Con la giusta manualità e gli attrezzi idonei possiamo effettuare la nostra manutenzione. In tal caso possiamo utilizzare stucchi o cemento per riparare crepe o fessure, creatasi nelle mura o nel mobilio. I sigillanti sono materiali più versatili che si prestano agli usi più disparati e soprattutto riescono a penetrare nelle fessure con maggiore precisione garantendo un risultato migliore in termini di riparazione. Esistono diversi tipi di sigillanti come ad esempio quelli acetici che sono particolarmente adatti per le superfici non porose come vetro, ceramica, gesso e così via. Quelli neutri che invece trovano applicazione su tutte le superfici. Ed infine quelli acrilici le cui caratteristiche esamineremo nel dettaglio.
sigillante

Den Braven Universal acrilico 300 ml applicazione universale, resistente all' invecchiamento, Sigillante di alta qualità, made in Germany, 12 pezzi in cartone, Grigio, 4016960014571

Prezzo: in offerta su Amazon a: 25,24€


I sigillanti acrilici verniciabili

sigillante verniciabile I sigillanti acrilici sono prodotti a base di acqua e trovano quindi applicazione sia su superfici interne che esterne. Sono verniciabili e quindi una volta applicati e fatti asciugare possono essere verniciati con apposite sostanze e rendere uniformi le superfici oggetto di trattamento. Sul mercato esistono molti tipi di sigillanti le cui caratteristiche differiscono a seconda del tipo di materiale da trattare per cui preliminarmente è necessario capire bene cosa dobbiamo trattare. La maggior parte di questi prodotti vanno bene per le ordinarie riparazioni. Per crepe o fessure più profonde è opportuno ricorrere a prodotti professionali che riescono a garantire risultati ottimali soprattutto in termini di durata dell'applicazione.

    Acrilico sigillante neutro incolore/Trasparente verniciabile

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 10,74€


    Alcuni tipi di sigillanti

    sigillante Esaminiamo le caratteristiche di alcuni sigillanti presenti in commercio. Abbiamo un sigillante privo di solvente e ad asciugatura rapida: si può verniciare dopo appena 20 minuti dalla sua applicazione. È adatto su superfici porose come vetro, ceramica e su tutte le strutture a basso movimento quindi anche legno, cartongesso e calcestruzzo, oppure porte e infissi. Non è adatto per superfici ferrose non verniciate, su pavimenti o su superfici esposte a pioggia o forte umidità. Un prodotto con caratteristiche simili a quelle appena descritte è adatto a coloro che hanno maggiore esperienza nella posa in opera e si presenta in una confezione a forma di tubo e facilmente richiudibile. È utilizzabile per chiudere crepe e fessure nei muri ma anche per superfici particolarmente umide come strutture in muratura o cartongesso e più in generale per ogni superficie porosa. Questo tipo di sigillante non risulta efficace per le superfici esposte all'azione diretta dell'acqua. Per riparazioni più importanti esistono sigillanti acrilici specifici che andranno applicati con apposite pistole e sono caratterizzati da una elevata resistenza all'umidità. Inoltre proprio per le sue caratteristiche in applicazioni, le superfici oggetto di trattamento dovranno essere verniciate con apposite pitture elastometriche.


    Sigillante acrilico verniciabile: Come applicare i sigillanti

    Come applicare i sigillanti L'operazione preliminare da effettuare prima di procedere con l'applicazione è una accurata pulizia delle superfici da trattare al fine di rimuovere polvere e residui di sporcizia. Eventualmente si potrà inumidire la superficie da trattare e delimitarla con nastro adesivo. A questo punto si potrà decidere come effettuare la posa del sigillante cioè se utilizzare una apposita pistola, una spatola o eventualmente applicarlo direttamente dal tubetto. La fase vera e propria di applicazione dovrà avvenire stendendo il sigillante in maniera uniforme da lato a lato coprendo entrambi i lati del giunto; inumidendo una spatola si dovranno pressare e lisciare i lati del giunto in modo da evitare che si formino bolle d'aria nel sigillante e si dovrà attendere la completa asciugatura. I tempi di asciugatura dipendono da vari fattori come il tipo di sigillante, la temperatura esterna e così via. Dopo questa fase per completare l'opera si procederà alla verniciatura con i prodotti più consoni alle nostre esigenze.



    COMMENTI SULL' ARTICOLO