Pietra della lessinia

Pietra della lessinia

Le qualità della pietra della Lessinia, denominata anche pietra di Prun, scaglia rossa o ancora calcare lastrolare, sono innumerevoli e vantaggiose. Le moderne tecnologie hanno reso la pietra versatile e adatta a ogni utilizzo. Può essere utilizzata, infatti, in qualsiasi contesto e non esiste uno stile che non possa integrarsi e convivere in armonia con tale pietra. Interni o esterni, non fa alcuna differenza: la pietra della Lessinia è sempre in grado di donare fascino e meraviglia a qualsiasi casa o ambiente. Caminetti, vasche da bagno, piatti doccia, rivestimenti e elementi dell'intero bagno ma anche balconi, pavimentazioni, contorni di finestre o porte costruiti in pietra di Lessinia, renderanno l'edificio in questione meraviglioso e unico. Le altre caratteristiche che rendono tale pietra speciale sono: l'enorme capacità di resistere anche a bassissime temperature e l'assoluta indistruttibilità anche se sollecitata da forze di fortissima compressione.
Pietra della lessinia

Nastro in vinile 3D simile alla fibra di carbonio senza bolle

Prezzo: in offerta su Amazon a: 13,17€


Il fascino della pietra

Pietra della lessinia La pietra è il primo e più antico materiale utilizzato nell'urbanistica e nell'edilizia. Il motivo per cui ha attraversato i secoli e continua ad essere usato ancora oggi è la sua incredibile resistenza unita al suo atavico e primordiale fascino. L'affidabilità della pietra della Lessinia è testimoniata dall'enorme diffusione che ha avuto sin dall'età del ferro. Il problema fondamentale della pietra è sempre stato la pesantezza che ne complica e scoraggia spesso l'utilizzo. Infatti all'inizio veniva usata principalmente per costruire muri di cinta, tetti o pavimentazioni, ovvero tutti elementi che implicano un utilizzo più grossolano del materiale. Oggi, però, gli importanti progressi tecnologici avvenuti nel settore, hanno permesso una alleggerimento del lavoro derivante dall'utilizzo e dalla lavorazione. Inoltre, le moderne soluzioni, hanno determinato un imponente abbattimento dei costi di produzione e, soprattutto, hanno favorito un ampio utilizzo della pietra anche in contesti architettonici sofisticati e raffinati. La pietra della Lessinia, in particolare, si presta perfettamente a ogni tipo di lavorazione, come quella a macchina o a mano, a bocciarda, a punta grossa, e può essere sottoposta a molti processi come la levigatura, la spaccatura facciavista o ancora la rullatura o il taglio di sega. Qualora la scelta per la costruzione o restaurazione di un edificio dovesse ricadere sulla pietra di Lessinia, vi è l'assoluta certezza di donare allo stabile bellezza e stile senza tempo.

    KNIPEX 86 03 180 Pinza chiave, pinza e chiave in un unico utensile, cromata con rivestimento in resina sintetica, 180 mm

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 42,91€
    (Risparmi 26,96€)


    Pietra di lessinia sintetica

    Non ci si deve, dunque, far scoraggiare dall'idea che utilizzare la pietra sia costoso e faticoso. Vi sono tantissime aziende all'avanguardia che propongono soluzioni innovative a prezzi molto vantaggiosi. Una di queste soluzioni è la possibilità di mantenere nell'aspetto le caratteristiche visive della pietra ma con degli accorgimenti che permettono di superare le limitazioni della pietra stessa. Stiamo parlando delle pietre sintetiche, ovvero dei materiali che hanno al loro interno una percentuale consistente di pietra naturale unita ad una vera e propria resina aggregante. I vantaggi che ne derivano dall'utilizzo sono parecchi. In primo luogo, trattandosi di una vera e propria lega pietrosa, vi è la possibilità, durante il processo produttivo, di eliminare tutti i tipi di impurità presenti nelle pietre naturali e che rappresentano una grandissima percentuale dell'intero materiale. Se la pietra di Lessinia al suo stato naturale presenta già caratteristiche di resistenza e solidità eccezionali, la pietra sintetica risulta essere praticamente indistruttibile. Esistono, infatti, tecniche di lavorazioni e produzione che rendono la lastra pietrosa resistentissima pur avendo spessore irrisorio. Stiamo parlando, infatti, di appena dodici millimetri di spessore, e una resistenza a sollecitazioni di centinaia di chili. Un traguardo eccezionale che solo la pietra sintetica può garantire. Inoltre, se la pietra completamente naturale mantiene la capacità di assorbire liquidi che con il tempo rischiano di rovinare il manufatto, quella sintetica elimina del tutto questa possibilità contribuendo a mantenere lucida e splendente la superficie della pietra.




    COMMENTI SULL' ARTICOLO