Cemento pozzolanico

Caratteristiche principali

Il cemento pozzolanico è costituito da una base di pozzolana ovvero un materiale di tipo piroclastico che fuoriesce dal vulcano durante la sua fase esplosiva. La pozzolana è formata da granuli vetrosi e altri cristalli di varia natura aventi dimensioni ridotte. La sua composizione chimica è difficilmente identificabile perché, anche se a predominare sono l’allumina e la silice, sono presenti numerose componenti in quantità variabili. La pozzolana viene estratta nella zona dei Campi Flegrei, vicino a Napoli. Prende il nome dalla cittadina di Pozzuoli proprio per l’elevato quantitativo che si estrae nei suoi dintorni.

Il cemento pozzolanico è formato da una percentuale che varia dal 50% fino ad un massimo del 65% di Clinker Portland, un 3% di gesso e la restante percentuale che si aggira attorno al 40% di pozzolana.

Il cemento pozzolanico è quello più idoneo ad essere adoperato per la realizzazione di opere sottomarine. Viene gettato sul posto con apposite tubature che ne impediscono la sua dispersione in acqua prima che si solidifichi. Inoltre le gettate di questo cemento hanno la caratteristica di produrre poco calore e, per questa ragione, viene adoperato molto anche nei luoghi caldi. Può essere sottoposto ad elevate temperature senza che la sua durata nel corso del tempo venga in alcun modo alterata, come invece accade per il normale cemento privo dell’aggiunta della pozzolana.

Cemento pozzolanico

FISCHER - DEC CEMENTO ESPRESSO COD.522431 - 1pz.

Prezzo: in offerta su Amazon a: 9,14€


Proprietà del cemento pozzolanico in base alla percentuale di pozzolana contenuta

cemento pozzolanicoLe proprietà del cemento pozzolanico variano notevolmente in base alla quantità di materiale piroclastico contenuta. Infatti i cementi di questo tipo possono includere da un minimo del 10% di pozzolana fino ad un massimo del 60%.

Il cemento pozzolanico viene suddiviso in due categorie nette a seconda delle percentuali dei vari componenti. La tipologia IV A contiene una quantità di pozzolana fra l’undici e il trentacinque percento mentre la tipologia IV B ne contiene di più con una percentuale che può oscillare fra il 36 e il 55%.

In ogni caso il cemento pozzolanico presenta un’elevata resistenza alla corrosione, agli attacchi chimici di vario tipo e ha una buona capacità di ritenere l’acqua. Questa caratteristica lo ha fatto divenire il materiale più adatto per costruire opere marittime e portuali. Viene impiegato per realizzare sottofondi stradali di grandi dimensioni e sempre più spesso è utilizzato per consolidare la volta delle gallerie. È ottimo anche per ripristinare dissesti geologici di varia entità soprattutto in zone particolarmente umide e soggette a continui smottamenti.

La capacità della pozzolana di fissare la calce tramite una catena di reazioni che avviene con il Clinker, nota anche col nome di pozzolanicità dei cementi, aumenta in maniera esponenziale la capacità del calcestruzzo di opporre un’ottima resistenza agli attacchi degli elementi chimici che agiscono direttamente sul processo di idrolisi.

La durabilità delle opere in cemento pozzolanico è equiparabile a quella dei cementi d’Altoforno anche se presentano una minore impermeabilità.

  • Cemento in polvere Il cemento è il legante idraulico più usato in edilizia. Si presenta in polvere e miscelato con acqua sviluppa proprietà adesive che permettono l'unione duratura dei materiali nella costruzione. L'imp...

EsportsMJJ 90X230cm Auto-Adesivo Eva 6 mm Faux Schiuma Teak Foglio Decking Barca

Prezzo: in offerta su Amazon a: 109,03€
(Risparmi 21,81€)


Cemento pozzolanico: I pregi e i difetti del cemento pozzolanico

Il cemento pozzolanico presenta dei vantaggi sostanziosi rispetto al calcestruzzo più tradizionale. Grazie alla composizione sia fisica che chimica della pozzolana e alla sua macinazione molto fine permette di avere una maggiore capacità di ritenere l’acqua. per questo motivo è il materiale da costruzione più indicato in tutti quei casi dove è necessario evitare la comparsa dell’esudazione. Gli impasti ottenuti con questo cemento permettono di ottenere un elevato coefficiente di coesione nonché una buona omogeneità.

Il cemento pozzolanico è particolarmente stabile nelle sospensioni acquose. Infatti se ne viene dispersa una quantità in acqua, tende naturalmente a depositarsi in basso se non intervengono forze esterne. Le sospensioni acquose, note col nome di boiacche, sono molto più stabili se vengono realizzate con il cemento di tipo pozzolanico.

A fronte dei tanti vantaggi offerti da questo cemento c'è un solo svantaggio non proprio trascurabile ovvero il suo costo. Se si ha intenzione di acquistare cemento pozzolanico si deve tenere in conto una spesa maggiorata di un terzo rispetto al calcestruzzo comune.



COMMENTI SULL' ARTICOLO