Boiler elettrici

Come funzionano

Tra gli apparecchi più utilizzati per riscaldare l’acqua vi sono i boiler elettrici. Anche se molti hanno provveduto a sostituirlo con i moderni modelli a metano, è pur vero che quelli elettrici sono ancora oggi molto ricercati nei negozi di elettrodomestici.Spesso si ricorre all’acquisto di un boiler elettrico, i cui consumi però pesano in bolletta, sia per motivi economici che inducono al risparmio sui costi dell'apparecchio, sia per evitare di effettuare fastidiosi lavori di muratura. Tra tutti gli elettrodomestici che si posseggono in casa il boiler elettrico è tuttavia quello che consuma di più. Se quindi non si può fare a meno di acquistarlo, è utile seguire alcuni consigli per utilizzarlo al meglio. Adottando alcune precauzioni sarà così possibile risparmiare sui consumi elettrici. Il funzionamento dello scaldacqua elettrico è semplice. L'elettrodomestico si compone di un fusto isolato termicamente, all’interno del quale vi è una serpentina elettrica che consente di riscaldare l’acqua. Accendendo l’interruttore, questa infatti si riscalda trasmettendo il suo calore all’acqua contenuta nel fusto e la mantiene a temperatura costante, grazie alla presenza di un termostato.
Schema funzionamento boiler

Ariston 3626085 Scaldabagno Elettrico Shape ECO V, 1.2 k a Norme, 80 L, Classe Energetica B

Prezzo: in offerta su Amazon a: 192,52€
(Risparmi 5,48€)


Modelli disponibili

Collocazione boiler bagno Prima di acquistare un boiler elettrico è opportuno capire le dimensioni che questo dovrà possedere, basandosi naturalmente sulle esigenze della propria famiglia. Il modello di scaldabagno da acquistare non dovrà essere né sovradimensionato né sottodimensionato. Bisogna considerare che la capacità di uno scaldacqua elettrico varia dai 30 ai 200 litri e che una coppia arriva a consumare al giorno in media 60 litri di acqua. Pertanto, una famiglia composta da tre persone dovrà indirizzarsi sull’acquisto di un boiler elettrico di 80 litri minimo. In commercio esistono boiler di tutte le classi energetiche, che aiuteranno gli acquirenti ad ottimizzare i costi. L’acquisto di un boiler elettrico a basso consumo e delle dimensioni giuste, consentirà di risparmiare un bel po’ in bolletta. Bisognerà pure avere cognizione di quale sia il posto migliore dove andare a collocare l’apparecchio. Si consiglia di evitare di installarlo vicino alle finestre o sulle pareti umide, garantendo il suo isolamento termico, e soprattutto non troppo lontano dai rubinetti che dovrà servire. Questo accorgimento consentirà di limitare la dispersione di calore che avviene mentre l’acqua calda scorre nei tubi.

  • scaldabagno D’inverno, soprattutto la sera quando fa freddo e dopo un’intensa giornata di lavoro si cerca conforto con un bagno caldo che riscalda il corpo e rilassa i muscoli, ma capita spesso che l'acqua divent...
  • installare scaldabagno Procedere non è difficile, ma dovete prestare attenzione a tutti i vari passaggi. Vi serviranno un tubo per l'acqua, pinze maschio e femmina, pinze registrabile, del teflon e degli stracci per asciuga...
  • Come installare scaldabagno Lo scaldabagno è un elettrodomestico fondamentale in quanto fornisce acqua calda a tutto l'impianto della casa, perciò la sua installazione è fondamentale. Per farlo per conto vostro avrete bisogno di...
  • scaldabagno ariston Gli apparecchi elettrici tradizionali oltre che a consumare in eccesso energia, causavano alte percentuali di inquinamento dovuto all'alta emissione di anidride carbonica (CO2).Per questo motivo le ...

ARISTON 3201015 Scaldabagno Elettrico Bluker a Norme EU, 80 litri

Prezzo: in offerta su Amazon a: 95,39€
(Risparmi 2,11€)


Boiler a basso consumo

Installazione manutenzione boiler Per poter risparmiare corrente elettrica è importante un corretto utilizzo dell’apparecchio. Seguendo alcuni accorgimenti si arriverà a risparmiare in bolletta sino al 30%. Nel caso in cui l’acqua calda dovesse servire due ambienti distanti tra loro, come il bagno e la cucina, oltre al tradizionale scaldacqua, è preferibile installare un piccolo boiler per poter lavare le stoviglie. In genere si tratta di serbatoi di 5 litri di capacità, le cui dimensioni ridotte consentono di tenerlo nascosto sotto il lavello della cucina. Si eviterà così di tenere acceso lo scaldacqua grande per lavare i piatti, che consuma decisamente più energia elettrica. Un boiler elettrico dissipa troppa corrente, poiché sta per la maggior parte del tempo acceso a causa dell’acqua che tende a raffreddarsi rapidamente. Per risparmiare sui consumi di elettricità è buona norma regolare il termostato, stabilizzandolo ad una temperatura compresa tra i 55°C e i 60°C ed effettuare una manutenzione periodica del boiler, provvedendo ad eliminare il calcare dalla serpentina. La formazione di calcare infatti pregiudica il corretto funzionamento dell’apparecchio e causa i maggiori consumi di energia elettrica.


Boiler elettrici: Prezzi Ariston

Scaldabagno elettrico Se state pensando di acquistare un boiler elettrico per la vostra casa, sappiate che le grandi marche di elettrodomestici propongono un’ampia gamma di modelli che si diversificano per caratteristiche, dimensioni e prezzi. Un boiler elettrico Ariston ad esempio arriva a costare sino a 800€, ma si tratta di uno scaldacqua della capacità di 200 litri. Un boiler elettrico di 50 litri della stessa casa produttrice costa in media 110€. I prezzi variano da un punto vendita all’altro. Spesso si può usufruire di sconti e promozioni, soprattutto se si acquista sul web, dove oltretutto i boiler elettrici costano decisamente meno rispetto al negozio e c’è più scelta di marche e prodotti.Dopo aver effettuato l’acquisto è consigliabile dotare l’apparecchio di un timer per regolare la sua entrata in funzione. Si tratta di un dispositivo che consente di programmare l’accensione del boiler come si desidera. In questo modo si eviterà che esso rimanga sempre acceso anche nelle ore in cui nessuno utilizza l’acqua calda. Inoltre, con il timer sarà possibile prevedere l’attivazione dello scaldabagno durante le ore notturne o nelle prime luci del mattino, quando l’elettricità costa meno.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO