Scalda bagno

La storia dello scalda bagno

Lo scalda bagno è un impianto necessario per scaldare l'acqua. La sua diffusione è altissima, soprattutto in abitazioni o edifici che hanno un sistema di riscaldamento autonomo e non centralizzato. Il nome sembra un po' banale, ma ha una valenza storica: quando non erano presenti altri sistemi di riscaldamento moderni, lo scalda bagno veniva utilizzato esclusivamente per scaldare l'acqua necessaria per l'igiene personale e veniva quindi collocato nel proprio bagno. I primi scalda bagno erano in legno, che oggi possiamo ancora trovare in alcuni contesti e situazioni, come nelle vecchie case di montagna in campagna. Questo modello era semplicemente composto da un fornello e da un serbatoio: nel fornello veniva posta la legna che, bruciando, scaldava l'acqua nel serbatoio che poi veniva utilizzata. Oggi grazie alla tecnologia abbiamo due tipi differenti di scalda bagno: lo scalda bagno elettrico (detto anche boiler) e lo scalda bagno a gas (la caldaia).
lo scaldabagno

De'Longhi HVA 0220 Termoventilatore, Bianco

Prezzo: in offerta su Amazon a: 20,71€
(Risparmi 4,29€)


Lo scalda bagno elettrico

scaldabagno Lo scalda bagno elettrico o boiler utilizza l'elettricità come fonte di calore. Una serpentina, costituita da una resistenza, viene scaldata elettricamente e il calore che ne deriva scalda l'acqua nel serbatoio. Per evitare danni o inutili spese, un termostato monitora costantemente la temperatura dell'acqua perché rimanga sempre tra i 35 e i 60 gradi. Questo tipo di scalda bagno viene utilizzato soprattutto nelle abitazioni in cui non si prevedono altre spese importanti riguardo l'energia elettrica, poiché esso da solo ne richiede molta: l'acqua si scalda lentamente e si raffredda velocemente. Esiste anche un tipo di boiler detto istantaneo che, invece di funzionare per accumulo, scalda l'acqua solo quando è necessario e solamente per la quantità desiderata. Il risparmio dipende da quanta acqua si utilizza: quello istantaneo consuma energia fino al triplo in più rispetto a un boiler tradizionale.

    Einhell 2338210 Termoventilatore Portatile

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 14,99€


    Lo scalda bagno a gas

    scaldabagno elettrico A differenza del boiler, lo scalda bagno a gas o caldaia riscalda l'acqua grazie ad una fiamma alimentata da metano o GPL. In questo caso la temperatura dell'acqua è prefissata. Inoltre non necessita di rimanere acceso come quello elettrico, per via della dispersione del calore, ma la fiamma viene accesa solamente quando viene richiesta acqua calda e si spegne quando viene chiuso il rubinetto. Ciò permette un grande risparmio rispetto allo scalda bagno elettrico. L'unica cosa che deve rimanere costantemente accesa nella caldaia è la fiamma pilota; quando si aprono i rubinetti per l'acqua calda, si aprono gli ugelli che mandano una notevole quantità di gas; esso viene innescato dalla fiamma pilota e scalda l'acqua. Al momento della chiusura del rubinetto, una valvola chiude gli ugelli. Più recentemente sono stati messi sul mercato dei modelli a cui è stata sostituita la fiamma pilota con una scintilla elettrica.


    Scalda bagno: Come scegliere lo scaldabagno

    scaldabagno La scelta dello scalda bagno che fa per noi dipende soprattutto dal tipo di spesa che possiamo sostenere. Ad esempio una famiglia composta da due persone, esse consumeranno mediamente sessanta litri di acqua in un giorno. Se aggiungiamo due o tre figli all'equazione, il consumo può raggiungere anche i duecento litri giornalieri. In caso questa famiglia decidesse di utilizzare uno scalda bagno elettrico, essa consumerebbe ben seicento euro ogni anno per l'acqua calda, che corrisponde circa al 40% della bolletta della luce. Scegliendo uno scalda bagno a gas, la famiglia dovrebbe sostenere una spesa iniziale che va dagli ottocento ai mille euro, che però verrebbe ammortizzata: la spesa annuale per l'acqua calda diminuirebbe fino alla metà, permettendo così di recuperare l'acquisto della caldaia nel giro di soli tre anni. Sono molti gli accorgimenti che si possono attuare per risparmiare ulteriormente consultando le proposte del mercato libero.


    Guarda il Video

    COMMENTI SULL' ARTICOLO