Montaggio pannelli fotovoltaici

Operazioni preliminari

La prima cosa da fare, per il montaggio di un pannello fotovoltaico nella propria abitazione è quella di prendere un foglio di carta ed una matita per appuntarsi diversi dettagli che si riveleranno fondamentali per la buoan riuscita dell'intera operazione. Va prima di tutto segnata in modo molto chiaro l'area in cui si intende installare il pannello in questione, poi occorre scrivere la superficie in metri quadrati e quindi aggiungere a tutto quanto una foto che dia un'idea molto chiara. E' inoltre opportuno inserire una lista di tutti quanti i consumi che si sono verificati l'anno precedente al montaggio del pannello, quindi se siamo nel 2014, vanno messi quelli riferiti al 2013. Rivolgersi sempre ad un consulente energia, con il quale si concorderà un appuntamento per avere tutte le informazioni che riguardano gli incentivi da parte dello stato. Il consulente in questione fornirà poi il recapito di un installatore di impianti che sia competente in materia che farà tutte le analisi del caso, dando poi una risposta definitiva sull'installazione del pannello fotovoltaico di riferimento. Tale risposta consisterà nella stesura di un preventivo che terrà conto di alcuni fattori, fra cui il costo totale del pannello in questione, IVA compresa, il costo dell'installazione dello stesso, tutte le procedure burocratiche e relativi costi e per finire il costo del collaudo conclusivo. In taluni casi, al preventivo, viene aggiunto anche un ulteriore documento che riguarda il rendimento di tipo elettrico del pannello ed il margine di guadagno che si può avere ammortizzando i costi nel tempo.

Non appena si avrà in mano questa documentazione, sarà indispensabile recarsi presso gli uffici del proprio comune di residenza per avere tutte le autorizzazioni che servono ad installare il pannello fotovoltaico. Per ottenerle, occorre avere determinati requisiti che verranno comunicati dagli uffici del comune stesso, tenuto conto che tali autorizzazioni vanno assolutamente fatte nel caso in cui si inteda montare il pannello fotovoltaico in aree in cui sia presente un vincolo paesaggistico, oppure monumentale, in quest'ultimo caso se l'area in cui si vuole montare il pannello sia il centro storico di una città. Qualora il pannello abbia una potenza superiore ai 20 kilowatt, sarà sottoposto alla cosiddetta valutazione di impatto ambientale.

Una volta che si saranno ottenute queste autorizzazione, si potrà definitivamente procedere alla fase di montaggio del pannello fotovoltaico.

Montaggio pannelli fotovoltaici

Triangolo in Alluminio per montaggio pannelli in Orizzontale a 20, 25 e 30 gradi su tetti casa appartamenti terrazzi condomini pannelli solari fotovoltaici

Prezzo: in offerta su Amazon a: 37,29€


Le regole di montaggio dei pannelli

montaggio dei pannelliSi deve tenere assolutamente presente che il montaggio degli impianti fotovoltaici prevede alcune regole di base. Se si osserveranno, si potranno avere solo esclusivamente dei benefici, con un impianto che renderà al massimo e che sarà destinato a durare nel tempo. Va prima di tutto effettuata un'analisi della zona in cui si andrà a montare l'impianto, tenendo in considerazione fattori come per esempio l'influenza del vento e della neve durante il periodo invernale. Un'altra regola importante è quella di direzionare l'impianto verso sud ed inoltre, l'impianto va sempre collocato in una zona dove non ci sia ombra, quindi esposto pienamente alla luce del sole per far sì che possa avere il massimo del rendimento. Infine le dimensioni vanno scelte in base allo spazio che si ha a disposizione e non in base agli effettivi consumi di energia.

    ECO-WORTHY 100 Watt 12 Volt Monocrystalline Sistema pannello solare:-1 pannello solare 100W 15A Controller di carica PWM Z staffe di montaggio

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 179€


    Montaggio pannelli fotovoltaici: Come collegare l'impianto a fotovoltaico

    Ecco un altro passo importante nel montaggio dell'impianto fotovoltaico, ossia il collegamento dello stesso alla rete elettrica. Va innanzitutto presentata una domanda di collegamento al gestore dell'energia elettrica, allegando a quest'ultima tutta la documentazione, includendo anche le autorizzazioni che si sono ottenute in precedenza dal comune e rimanendo poi in attesa di una risposta definitiva del gestore medesimo. Successivamente va stipulato il contratto e non si deve fare altro che aspettare l'allaccio alla rete elettrica, il cui tempo va da un minimo di tre settimane fino ad un massimo di un mese. E' indispensabile fare richiesta anche del verbale di connessione, il quale verrà subito rilasciato in modo automatico senza dover attendere.