Riscaldamento a infrarossi

Riscaldamento a infrarossi: definizione

La luce solare diffonde radiazioni a onde lunghe che si trasmettono da corpi caldi, e i riscaldamenti a infrarossi sono in grado di riscaldare facilmente un ambiente. In genere l’acqua calda, il gas oppure il riscaldamento di tipo elettrico trasmettono del calore cosiddetto "a convenzione " che riesce a riscaldare aria e oggetti presenti in un ambiente. In sostanza, questi sistemi fanno in modo che l’aria accumula calore e lo irradia. Il riscaldamento a infrarossi dona a un ambiente più comfort, sicurezza e risparmio energetico.

Il principio su cui si basa il riscaldamento a infrarossi, è abbastanza facile da spiegare; infatti, all’interno del pannello c'è una resistenza che alimentata dalla corrente elettrica si surriscalda, e quindi il calore lo trasmette a una piastra posta sopra di essa. Quest'ultima crea la lunghezza d’onda a infrarossi (7-10 µm) che a contatto con un qualsiasi corpo solido, si trasforma in fonte di calore. In parole semplici, indipendentemente se si tratta di oggetti, esseri animali o persone, li riscalda alla sola esposizione. In un ambiente domestico, le onde di calore generate dagli infrarossi, riscaldano in superficie pareti, pavimenti o soffitte che assorbono una buona quantità di questa energia, e la irradiano di nuovo nell'ambiente. Grazie alla capacità di vari materiali da costruzione moderni, i riscaldamenti nello specifico, consentono di accumulare calore, quindi a sintetizzare il concetto di diffusione del caldo e del riscaldamento a infrarossi.

Riscaldamento a infrarossi

Riscaldamento a infrarossi a distanza (tecnologia di ultima generazione), edizione deluxe, 300 W, pannelli riscaldanti su base in cristallo al carbonio, massimi standard di sicurezza (CE, ROHS), 50 anni/100.000 ore di durata e 99% di trasferimento termico, incluso interruttore ON/OFF

Prezzo: in offerta su Amazon a: 123,99€


Riscaldamento a infrarossi: i vantaggi

Riscaldamento a infrarossiPer quanto riguarda il riscaldamento in un ambiente domestico, c'è da aggiungere che le pareti della casa sono più fredde rispetto all’aria circostante, poiché quest'ultima circolando, tende a sollevare il vapore diventando condensa, e creando l’habitat ideale per la formazione della muffa.

Il sistema di riscaldamento a infrarossi, risolve questi problemi, e se si realizza un impianto ad hoc, assicurano in un ambiente salute, comfort e basso consumo di energia. Recenti studi nel campo medico, hanno evidenziato che parti del corpo di un essere umano assorbono energia in modo graduale e selettivo. L’energia generata dai riscaldamenti, è addirittura considerata un toccasana per persone affette da diverse patologie, e l'esposizione ai raggi, ne accelera il processo di guarigione. Il calore a infrarossi è, infatti, indicato per persone che soffrono di asma, gotta, di pressione bassa o alta (ipertensione), disturbi vari dell'apparato circolatorio, delle orecchie e persino di reumatismi, diverse forme di artrosi e artrite, malattie della pelle e tantissime altre comuni patologie.

    Riscaldamento a infrarossi (con telaio foresta pino), 500 W 500.00

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 154€


    Riscaldamento a infrarossi: i modelli

    I riscaldamenti a infrarossi sono installati per operare a temperature che oscillano attorno ai 190°e, con un'alimentazione elettrica di 230 volt. Si tratta di modelli ideali per riscaldamento un ambiente domestico, e possono raggiungere una temperatura di oltre 120° in poco più di 5 minuti, tanto che il calore radiante si diffonde al 90%.

    Le dimensioni di questa tipologia di riscaldamenti radianti sono diverse, e partono da un minimo di 60x21 cm, con un peso di 2,8 kg e una potenza di 280 watt, passando per quelle intermedie da 100x 50 centimetri, dal peso di 9.4 kg e con una potenza di 1250 watt. Quelli di grosse dimensioni, quindi per riscaldare ambienti molto ampi, hanno misure particolarmente grandi (1250x62,5 cm) e, pesano ovviamente di più (14,4 kg) ed hanno una potenza di circa 1800 watt. Il montaggio di riscaldamenti a infrarossi è piuttosto facile, per cui anche chi ama il fai da te può installarli negli ambienti della casa. Comunque, l'operazione richiede un minimo di conoscenza dei fenomeni elettrici, e soprattutto un impianto adeguato, atto a garantire il perfetto funzionamento dell'apparato, con la relativa messa in sicurezza, soprattutto per le persone e per la loro incolumità fisica.

    A tale proposito, le aziende li producono anche di dimensioni ridotte e con una potenza minima, proprio per poterli installare anche in piccoli ambienti e in modo facile, senza nessuna preoccupazione di trovarsi di fronte a consumi alti dal punto di vista energetico.

    C'è da aggiungere che i prezzi per l'installazione dei riscaldamenti a infrarossi, sono piuttosto accessibili, e la posa di un impianto di questo tipo, è una valida alternativa anche come costi, rispetto ad impianti tradizionali.




    COMMENTI SULL' ARTICOLO