APE donazione

Che cosa è la certificazione APE

La certificazione APE è un documento che attesta le prestazioni energetiche di un edificio o di un appartamento. Il suo inserimento attraverso la normativa comunitaria europea è dovuto alla necessità di effettuare un controllo sintetico sulla classe energetica, individuata con le lettere che vanno dalla A alla G, a cui appartiene l'immobile in base dei consumi energetici registrati negli anni precedenti. L'APE è fondamentale in caso di acquisto o di locazione di un'abitazione, perchè consente all'acquirente di avere già da subito un'idea precisa su quali saranno i consumi a cui andrà incontro.

Il decreto legislativo n. 192 del 2005 ha sancito il carattere obbligatorio dell'APE, in sostituzione del precedente ACE, per gli edifici sottoposti a compravendita, locazione onerosa, nuova costruzione o ristrutturazioni consistenti. Il certificato viene redatto da un esperto qualificato sulla base di determinati indicatori ed ha una validità di 10 anni.

Che cosa è la certificazione APE

WEONE sostituzione potente Argento Tenere elettromagnete DC 12V 80Kg 65 x 30 millimetri di controllo semplice

Prezzo: in offerta su Amazon a: 30,59€
(Risparmi 29,7€)


Quando e come deve essere presentato il certificato APE

certificato ape Il decreto legislativo 23 dicembre 2013, diventato ufficialmente legge il 21 febbraio 2014, ha apportato novità relative a dotazione, allegazione o consegna dell'APE. In particolare, è prevista allegazione, consegna ed informativa, fatta eccezione per i casi in cui vengano stipulati atti di trasferimento a titolo gratuito dell'immobile. Esiste l'obbligo di consegna e informativa per tutti i nuovi contratti di locazione dell'unità abitativa o di parti di essa, mentre è richiesta la sola allegazione per i contratti di nuova locazione riguardanti edifici interi, escludendo dall'obbligo le locazioni di singole unità immobiliari o parti di esse.

La redazione della certificazione energetica APE spetta a un tecnico tra ingegneri, architetti e geometri, che risulta abilitato previo conseguimento di opportuno attestato. Il costo dell'APE fa riferimento a schemi prefissati ai quali i professionisti devono attenersi.

    Condizionatore Climatizzatore Hisense New Easy 12000 Btu TE35YD02G A++ 2017

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 374,99€


    Quali edifici hanno l'obbligo di dotazione APE?

    ape donazioni Sono ricadenti nell'obbligo di dotazione dell'APE, in generale, tutti gli edifici e gli immobili che comportano consumo energetico. Il Consiglio Nazionale del Notariato ha, tuttavia, precisato alcune differenze che è opportuno conoscere per sapere come agire nel momento in cui si deve richiedere o redigere una certificazione energetica APE.

    L'APE deve essere fornito in dotazione dal proprietario dell'immobile al momento in cui viene stipulato il contratto. Questo vale sia per i nuovi edifici, ovvero costruiti in seguito al rilascio di permesso di costruire o DIA richiesti dopo l'8 settembre 2005, sia per gli edifici ristrutturati i cui interventi riguardino oltre il 25% della superficie dell'involucro dell'edificio.

    E' obbligatorio presentare l'APE al momento del trasferimento o della locazione. La normativa prevede, in questo caso, che il contratto di locazione o di trasferimento, anche a titolo oneroso, sia provvisto di dotazione del certificato energetico APE.


    APE donazione: come bisogna comportarsi

    ape donazione Fatta questa premessa, occorre capire come bisogna comportarsi, di fronte alla legge in continua evoluzione e variazione, nel caso di donazione. Stiamo parlando del trasferimento di immobili da soggetto a soggetto a titolo gratuito, di donazione, appunto. Di questa possibilità la legge sembra tacere, motivo per cui si deduce che sia prevista la presentazione del certificato APE donazione, ma non la sua allegazione, obbligatoria esclusivamente per i casi sopra citati. Questa clausola, in termini più semplici, vuol dire che, all'atto della donazione, il proprietario è obbligato a fornire in dotazione l'attestazione energetica APE, coerentemente con il principio per cui qualsiasi edificio redidenziale o commerciale, quando viene vissuto e utilizzato dagli utenti, comporta un consumo di energia elettrica. Non è necessariamente tenuto, invece, ad allegarlo in via ufficiale ai documenti che comprovano il passaggio di proprietà.



    Guarda il Video

    COMMENTI SULL' ARTICOLO