Tende e tendaggi

Le tende in cucina

Le tende per la cucina devono essere leggere e nello stesso tempo garantire la privacy, dato che si passa molto del tempo in questa stanza. Le colorazioni più indicate sono sicuramente vivaci, così come le fantasie. Per un look stile anni '50, scegliete un paio di tendine a mezzo vetro a quadretti bianche e rossi oppure a cuoricini. La cucina acquisterà immediatamente bellezza ed interesse visivo. Se invece volete stare sul classico, optate per il classico bianco che non passa mai di moda. Ottime anche le tende in rafia, che regalano alla cucina privacy e un aspetto etnico di grande attualità.
Tende

Sourcingmap 2,5 cm o 1 1/8-inch tendaggi tenda rod staffa a soffitto bianco 2PCS

Prezzo: in offerta su Amazon a: 11,48€


Il soggiorno: quali tende scegliere?

soggiornoPer quanto riguarda la scelta delle tende da soggiorno o della zona living, le possibilità sono davvero tantissime e dipendono dal tipo di arredamento in uso. Se il vostro salotto è antico e retrò, scegliete tende lunghe fino al pavimento, realizzate con tessuti di media pesantezza. Perfetti il broccato e il velluto. In questo caso però, utilizzateli per delle mantovane o dei copritenda a drappeggio, in modo che non appesantiscano l'ambiente. Se invece la stanza è moderna e minimal, le tende e i tendaggi più consigliati sono leggerissimi ed evanescenti. Le tinte più indicate sono sicuramente quelle neutre, come il bianco, l'avorio, l'écru, il nocciola e il marrone chiaro. Anche per quanto riguarda la consistenza, state sul cotone trasparente e la rafia leggerissima. Questi suggerimenti di stile valgono anche per la camera da letto. Per regolare e modulare la luce, un'ottima soluzione è quella di acquistare dei pratici fermatenda. In commercio ne esistono davvero di tantissime forme, colorazioni e materiali. Attenzione alla scelta del bastone portatenda, un elemento che aggiungerà interesse all'intero ambiente. Se la stanza è antica e classica, sì ad elementi finemente decorati e con pomelli lavorati, meglio se in ottone e bronzo, adatti quindi a reggere tendaggi piuttosto pesanti o delle mantovane. Per le stanze moderne invece, via libera ai bastoni semplici e dalla linea regolare. I materiali più idonei sono l'acciaio inox, i policarbonati e il PVC. Infine, cercate di abbinare le tende anche in base alla colorazione delle pareti: non si deve creare un contrasto cromatico, ma una continuità di stile che darà l'illusione di avere maggiore spazio.

  • tende Dopo aver determinato ,e varie strutture, gli impianti impianti, la pavimentazione e la suddivisione in ambienti di un edificiodi cui chi si accinge a costruire un edificio, e in particolare una casa ...
  • tende veneziane bianche Quando ci si occupa di fai da te è anche possibile occuparsi della propria casa, quindi non sono di ristrutturazione e creazione dei vari ambienti , ma anche di apportare quegli accorgimenti che conc...
  • bastone per tenda moderno Attraverso il fai da te ci si può occupare di tantissime operazioni, ognuna delle quali può riguardare un campo diverso: il fai da te, infatti, può essere applicato per tutti i settori, in tute quelle...
  • tende a pacchetto per camera da letto Le tende sono un elemento fondamentale della propria casa, almeno quando essa viene completata per essere resa abitabile e confortevole. I vantaggi che esse comportano ad un' abitazione, o anche a qua...

1 pezzo Tende velate senza foratura 145 x 245 cm - Kinlo® Tende/Tendaggi Tulle Motivo trasparente per interni,tenda moderna per salotto,soggiorno,camera da letto colore fiore nero

Prezzo: in offerta su Amazon a: 8,99€
(Risparmi 39,68€)


Tende e tendaggi: Come lavare tende e tendaggi

Per lavare tende e tendaggi, il procedimento è abbastanza semplice. Se i tessuti sono in cotone o comunque in materiali naturali, potete tranquillamente lavarli in lavatrice. Programmatela per il lavaggio del cotone a 90 gradi e, se le tende sono molto sporche, eseguite un prelavaggio. Versate nel cassettino due misurini di detersivo in polvere e uno di ammorbidente. Finito il ciclo di lavaggio, stendete le tende all'aria aperta. Stiratele con il ferro a temperatura media, utilizzando l'appretto se sono molto spiegazzate e amate i tendaggi che rimangono rigidi ed impeccabili. Nel caso in cui le tende fossero in acetato, broccato, seta o altri tessuti molto delicati, la lavatrice è altamente sconsigliabile. Dovrete quindi effettuare un lavaggio a mano. Riempite la vasca da bagno di acqua tiepida e versate un misurino di sapone neutro liquido o di shampoo per bambini, particolarmente indicato per i tessuti delicati. Fate schiumare bene ed immergete le vostre tende, che dovranno essere ricoperte completamente di acqua. Lasciatele in ammollo per almeno una notte. Trascorso il tempo necessario, toglietele dall'acqua senza strizzarle e controllate che siano pulite. In caso contrario, fate un secondo lavaggio. Quando siete soddisfatte del risultato, sciacquatele per bene sotto il getto dell'acqua corrente, fino a quando non vi saranno più tracce di sapone. Stendetele al sole o comunque all'aria aperta. Per la stiratura, mettete tra la tenda e la piastra del ferro un tessuto leggero in cotone, in modo che non si vadano a creare bruciature. Il ferro va impostato ad una bassa temperatura e l'appretto mai utilizzato, perché rovinerebbe irrimediabilmente il tessuto. Se le tende sono in acetato, non è necessaria alcuna stiratura. Le tende e i tendaggi vanno lavati almeno una volta l'anno. Per rinfrescarli, sarà sufficiente uno spray per lavaggio a secco, che trovate nei negozi dedicati ai prodotti per la casa.



COMMENTI SULL' ARTICOLO