Pouf contenitore

Come scegliere la forma del pouf contenitore

Negli anni '60 e '70, il pouf contenitore era un elemento d'arredo onnipresente. Dopo molti anni di oblio, esso è prepotentemente tornato in auge, forse perché rappresenta un funzionale elemento di raccolta degli oggetti e assicura un punto d'appoggio in più agli abitanti della casa. Se in un'abitazione spaziosa questi fattori possono sembrare di poco conto, le case più piccole chiedono che lo spazio sia distribuito nel migliore dei modi, per cui questo elemento può fare la differenza. La forma del pouf contenitore deve presentarsi armoniosa con l'arredo esistente. In presenza di un mobilio moderno, il pouf contenitore può essere scelto in versione quadrata o rettangolare, mentre nelle soluzioni di arredo più classico, esso può declinarsi alla forma rotonda e alla raffinata versione capittonné. In commercio esistono dei pouf contenitore dalle forme particolari, le quali richiamano gli elementi naturali oppure determinati disegni geometrici. A seconda dell'arredo presente, si può giocare con forme e colori, valutando in ogni caso che l'elemento si accordi stilisticamente con il mobilio e presente. Nella scelta è importante prestare attenzione ai dettagli in legno. Se il mobilio è creato in legno scuro, anche il pouf contenitore deve essere definito con un legno uguale o molto simile nelle gambe e nella struttura. Lo stesso vale se il legno del mobilio è chiaro, in questo caso anche il pouf contenitore deve presentarsi in armonia, per non dare vita a stacchi cromatici che rivelano scarsa cura nell'arredo.

Rebecca Srl Pouf Puff Pouff Puf Contenitore Baule Poggiapiedi Quadrato Bianco Rosso Moderno Soggiorno Camera Living (cod. 6078 2 3)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 19,95€


Pouf contenitore: come scegliere il rivestimento giusto

Pouf contenitoreOltre alla forma, il pouf contenitore deve accordarsi anche nel rivestimento e nella scelta del colore. A meno che non si desideri creare un punto di rottura stilistica, il pouf contenitore deve seguire le tendenze dell'arredo e, nel particolare, del divano e delle poltrone. Essi sono, infatti, gli elementi esteticamente più vicini al pouf, per cui il rivestimento e il colore devono presentarsi armoniosi. Se il divano, le tende e i tessuti della casa sono votati alle tinte tenui, anche il pouf contenitore deve accordarsi, mentre se la scelta dei tessuti è fantasiosa, il pouf può presentarsi floreale, grafico o impreziosito da stampe geometriche. Il pouf contenitore può essere rivestito in tessuto, in pelle o in eco pelle. I tessuti da preferire sono le varianti naturali, in lino e in cotone, in quanto salubri e traspiranti. La pelle e l'eco pelle meritano un'attenzione particolare, in quanto sono delicate e non possono essere lavate in lavatrice. Se in casa vi sono bambini o molti abitanti, è meglio preferire dei tessuti lavabili, mentre se l'abitazione presenta tratti sobri e la presenza di pochi abitanti, si può osare la versione in pelle, sicuramente più pregiata. Il pouf contenitore può essere inserito nelle camere da letto e presentarsi in varianti più fantasiose. Dal finto pelo, fino al patchwork, molte sono le proposte tra cui è possibile scegliere, per arredare la camera in modo giocoso e originale.

  • poltrone sacco moderne Una poltrona a sacco è un complemento d'arredo che dà colore e personalità all'ambiente in cui viene inserita, rendendolo originale. Morbida e dalla struttura avvolgente, questa seduta è nata negli an...
  • divano Il divano è un sedile dotato di imbottitura e di braccioli come se fosse una poltrona. Lo stesso ha però una forma più allungata, in modo da poter far sedere due o più persone. Dalla lunghezza del div...
  • La scelta del divano ci accompagna per molti anni Nell’ambito dell’arredamento delle nostre abitazioni un ruolo senza dubbio importantissimo è quello che viene affidato alla sistemazione degli spazi comuni, laddove per spazi comuni all’interno di una...
  • I principali tipi di divani modulari Nell’ambito degli ultimi ritrovati nel mondo dell’architettura di interni non si può non parlare dei divani modulari. A conti fatti, non bisogna pensare al divano modulare come al più nuovo tra i prod...

Toomax Z160M041 Baule Multibox, Trend Line, 119X46X60, Nero

Prezzo: in offerta su Amazon a: 41,78€
(Risparmi 28,21€)


Come pulire e mantenere bello il pouf contenitore

Una volta inserito nell'abitazione, il pouf contenitore viene usato in modo massivo. Questa realtà si traduce nella necessità di pulirlo periodicamente, sia nella parte esterna che nella sezione interna. A seconda degli oggetti che esso ospita, è buona norma svuotarlo almeno una volta al mese e pulire la polvere che si annida all'interno. Se il pouf contenitore è rivestito con tessuto, esso va sfoderato e lavato con frequenza, soprattutto se viene usato come seduta o poggia piedi. I tessuti più comuni possono essere lavati in lavatrice con sapone e ammorbidente anche a basse temperature. I modelli elasticizzati non devono essere stirati e, una volta asciutti, possono immediatamente essere riposizionati. Le versioni di pouf contenitore in pelle o in eco pelle meritano un'attenzione maggiore, in quanto non possono essere rivestiti. In commercio vi sono dei prodotti appositi per la manutenzione, ma per una detersione veloce, si può intingere un batuffolo di cotone con del latte detergente e strofinare con dolcezza la superficie del pouf. Questa pratica aiuta a togliere la polvere sedimentata e, al contempo, nutre la pelle, mantenendola morbida e lucida. Un'attenzione particolare deve essere riservata ai pouf in eco pelliccia, in quanto possono annidare molta polvere e pericolosi acari. In questo caso, il pouf contenitore deve essere pulito una volta ala settimana e, se vi è la possibilità, posizionato all'esterno ad arieggiare.




COMMENTI SULL' ARTICOLO