Zona giorno aperta: come progettarla

La scelta progettuale dell’open space

Tra tutti gli ambienti della casa, la cucina è la stanza alla quale viene data molta importanza in quanto è definita il fulcro di svariate attività. E' lo spazio in cui ci si dedica alla preparazione dei cibi e, con l'aggiunta di tavolo e sedie, diventa punto di riferimento in cui trascorrere qualche oretta per pranzare, cenare e conversare in famiglia. Non meno importanza è data al soggiorno, luogo destinato a funzioni ricreative, come guardare un film, ascoltare musica, rilassarsi sul divano, leggere un libro, accogliere gli ospiti. Nel corso degli anni, entrambi gli ambienti hanno subito dei cambiamenti sia strutturali che stilistici, in base alle esigenze dei tempi moderni. Nelle abitazioni contemporanee la fluidità è la parola d’ordine e tale concetto ha portato ad accantonare l'idea degli ambienti separati, a preferire una zona giorno aperta e a progettarla tenendo conto di alcune importanti regole. La pianificazione di un open space prevede non solo uno studio accurato degli spazi, ma soprattutto una grande cura dei dettagli.
open sspace

Miscelatore monocomando lavello a muro 18x17cm Cromo Mariani serie Epic

Prezzo: in offerta su Amazon a: 54,39€


Soggiorno e cucina insieme come luogo di comunicazione

zona giorno aperta Un progetto dinamico che prevede soggiorno, zona pranzo e cucina in un solo spazio è qualcosa di davvero incredibile. Bisogna considerare innanzitutto alla praticità di tale organizzazione. Basti pensare a come sia triste, qualora tali ambienti fossero separati, cucinare da soli mentre tutti i membri della famiglia sono seduti sul divano in salotto a conversare o a guardare la tv. La scelta di un unico nucleo, nel quale si svolgono tante attività, accorcia le distanze tra coloro che convivono nella stessa casa e porta vantaggi non solo dal punto di vista funzionale, ma anche da quello dei rapporti umani. Nell’era contemporanea, caratterizzata dalla frenesia della quotidianità, è importante ritagliarsi un momento di familiarità all’interno delle mura domestiche. Ciò è possibile soprattutto con una zona giorno aperta, e come progettarla è compito di un esperto.

    R470A Kit riqualificazione energetica radiatore 3/8, con valvola detentore e testa termostatica

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 26,4€


    Zona giorno aperta: come progettarla

    zona giorno aperta Cos’è una zona giorno aperta e come organizzarla? Una delle idee da considerare per conferire modernità ad un'abitazione è proprio quella di un ampio e luminoso open space. E’ possibile dare un tocco di stile alla propria casa optando per uno spazio unico, libero e arioso, che prende il posto delle più anguste zone separate che caratterizzano le case di taglio tradizionale. Dal momento in cui si sta progettando una ristrutturazione, è consigliabile pensare attentamente a ciò che si ha in mente al fine di ottenere un risultato intelligente. Apportare delle modifiche strutturali non è facile come si pensa. E’ necessaria una pianificazione preventiva che riguarda la giusta collocazione degli elettrodomestici, degli utensili, dell’illuminazione e degli arredi nel complesso, senza perdere di vista la fruibilità sia della cucina che del soggiorno.


    Colori e materiali per unificare l’ambiente aperto

    open space Come riuscire a dare continuità ad uno spazio dinamico come quello di una zona giorno aperta e come progettarla senza creare confusione? Una volta organizzati gli spazi principali e data la giusta collocazione agli arredi, non bisogna tralasciare l’estetica dell’ open space. Poltrone, divani, pareti attrezzate e complementi d'arredo di design vanno a completare quello che è un progetto d'interni di grande stile e originalità. Anche l’occhio vuole la sua parte e per rendere lo spazio uniforme e armonioso è opportuno seguire una linea stilistica che unisca tra loro i due ambienti. Dal momento in cui la cucina diventa come un libro aperto che tutti possono vedere, bisogna essere molto attenti circa l'arredamento. La scelta dei materiali e dei colori influisce non poco sul risultato finale. E’ possibile giocare sui colori delle ante della cucina, che non devono assolutamente stonare con quelli della parete attrezzata. Da non tralasciare , inoltre, tessili come tende, cuscini e tappeti che giocano il loro ruolo seguendo uno stile che renda gli interni accoglienti e ordinati.



    Guarda il Video

    COMMENTI SULL' ARTICOLO