Piatto doccia in acrilico

La struttura del piatto doccia

Il piatto doccia è il fondamento su cui il resto della doccia si andrà a poggiare. Questi elementi sono costruiti utilizzando una varietà di materiali e sono progettati per fornire una buona protezione contro l'umidità della struttura sottostante.

Potete anche personalizzare il piatto utilizzando uno strato di piastrelle come finitura.

Ogni piatto doccia ha un foro di scarico che si connette al sistema di drenaggio installato nel pavimento. La superficie del piatto deve essere leggermente inclinata per consentire all'acqua di defluire. La membrana è ciò che impedisce all'acqua di fluire attraverso lo strato superficiale della pavimentazione. Essa è generalmente realizzata in plastica e con una linea inclinata per guidare tutta l'acqua verso lo scarico. La membrana deve essere impermeabile e non deve trattenere l'umidità, per evitare la formazione della muffa. Il piatto doccia deve essere installato correttamente per impedire che si verifichino infiltrazioni. E' molto importante eseguire anche una efficiente sigillatura dell'intero perimetro, in modo che l'acqua non penetri attraverso i bordi.

Piatto doccia in acrilico

NOVELLINI Piatto doccia in acrilico bianco con piletta varie misure

Prezzo: in offerta su Amazon a: 192,9€


Come ristrutturare il piatto doccia in acrilico

ristrutturare piatto docciaPer dare nuova vita ad un piatto doccia usurato, procedete in questo modo: iniziate a rimuovere tutti i capelli, i residui di schiuma e altri eventuali residui dalla superficie. Raschiate con l'apposita spazzola il mastice che si stacca dai bordi. In alternativa, potete anche utilizzare una piccola spatola.

Pulite tutta la zona da calafatare con la soluzione specifica e il pennello. Questo kit viene venduto in tutti i negozi di bricolage e nei colorifici attrezzati. Rimuovete con una spugna umida gli eventuali piccoli pezzi rimanenti. Sabbiate la superficie con la lana d'acciaio o con un foglio di carta vetrata, avendo cura di non graffiare l'area.

Pulite nuovamente il piatto doccia, questa volta utilizzando un detergente fosfato trisodico. Questi detergenti sono disponibili presso i negozi di ferramenta, e sono molto utili per rimuovere la polvere della carteggiatura e le macchie resistenti. Lasciate asciugare la superficie all'aria e passatela con un panno pulito. Coprite poi le aree circostanti al piatto con nastro adesivo e teli di plastica, in modo che la vernice non macchi le piastrelle vicine.

Utilizzate la pistola a spruzzo per applicare il primer, seguito da almeno due mani di vernice. Lasciate asciugare la vernice e carteggiate la superficie, aspettando che si asciughi completamente prima di utilizzare la doccia.

  • La doccia è un elemento che sta entrando sempre di più nelle case degli italiani, e si sta imponendo come una realtà necessaria in tutte le case per una corretta e completa igiene dei vari membri dell...
  • scarico Lo scarico del piatto doccia, è un elemento utile a favorire la fuoriuscita dell’acqua nel tubi. La funzionalità di suddetto elemento, è legata al corretto utilizzo del piatto doccia, all’interno del ...
  • installazione piatto doccia La prima cosa da fare è procurarsi un piatto doccia che risulti in linea con lo stile d'arredamento scelto per la propria stanza da bagno, o almeno con gli altri sanitari presenti in essa. Molto spess...
  • Piatto doccia ceramica In commercio esistono migliaia di tipologie di piatto doccia in ceramica, ne esistono di alta e bassa qualità tecnica e pratica, modelli tradizionali, altri più innovativi e dalle forme più svariate, ...

Piatto doccia 70x100 altezza 4 cm in Acrilico antiscivolo - scarico angolare

Prezzo: in offerta su Amazon a: 127€


Piatto doccia in acrilico: La pulizia del piatto doccia in acrilico

Perché si mantenga igienizzato e limpido, il piatto doccia deve essere pulito regolarmente, utilizzando i prodotti adeguati.

Per procedere, sciacquate a fondo la doccia facendo scorrere per qualche minuto l'acqua, quindi applicate un gel detergente specifico che non contenga ingredienti abrasivi. Con una spugnetta morbida pulite l'intera superficie, distribuendo uniformemente il prodotto. Sciaquate con acqua corrente. Dopo aver trattato con lo stesso metodo anche le pareti della doccia, utilizzate una spazzola di nylon per pulire i rubinetti, il soffione e il foro di scarico.

Una volta ogni quindici giorni, è bene eseguire una pulizia più approfondita. Lavate l'interno della doccia con l'acqua distillata, che non avendo minerali, non può macchiare la superficie in acrilico. Dopo aver risciacquato il tutto, asciugate l'area con un asciugamano per evitare la formazione di macchie. Una volta al mese lucidate ogni sezione con della cera e un buffer. Questo accorgimento eviterà che i residui e la sporcizia si attacchino alle superfici.

Se avete problemi di muffa, provate questo metodo: in un erogatore spray miscelate una parte di acqua minerale o acqua distillata e una di aceto bianco. Agitate bene la bottiglietta e spruzzate la miscela su tutta la superficie rovinata. Lasciate agire per almeno un paio di ore. Trascorso il tempo necessario, sciacquate con acqua bollente e asciugate con un panno. Se la macchia dovesse rimanere, ripetete l'operazione. Ricordatevi di asciugare sempre il piatto doccia e le pareti dopo ogni utilizzo, per evitare alla radice la formazione di macchie di umidità e della muffa.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO