box doccia per disabili

box doccia per disabili: Box doccia per disabili

doccia

La doccia è una pratica igienica necessaria, oltre che un momento di puro relax e benessere. La doccia è un angolo di paradiso, progettata per realizzare una simbiosi perfetta tra l’acqua ed il corpo. Strutture sempre più ampie e comode, sposano la tecnologia di un getto d’acqua che si sincronizza sulla frequenza dei bisogni, effettuando un massaggio dolce, intenso, leggero. La doccia, si trasforma dunque in un’oasi di relax, in un momento di sano rinvigorimento, per il corpo e per la mente. Per coloro che hanno una ridotta mobilità motoria, o disagi affini, sono state progettate delle strutture idonee, che incontrino perfettamente le esigenze di coloro che necessitano di sanitari specifici. La doccia, viene creata prima di margini, quindi ad altezza pavimento, priva di limiti laterali, che impediscano un accesso fluido e scorrevole al suo interno, dotata di sedia e di doccia telefono posizionato ad un’altezza consona. Lo spazio per la doccia, in particolare per il piatto, deve essere abbastanza ampio, e partire dunque da un minimo di novanta centimetri per novanta. Il piatto stesso, non deve essere rialzato, poichè potrebbe creare dei disagi motori in particolare a coloro che hanno difficoltà motorie legate agli arti inferiori. Il piatto deve avere la stessa linea del pavimento, e può essere costituito dalle mattonelle stesse ma dotato di uno scolo che favorisca il defluire dell’acqua. Attorno al piatto stesso, è necessario porre un passamano, che funga da base di appoggio per accedere alla doccia stessa. La seduta interna per la doccia, è solitamente asportabile, per cui, una volta utilizzata, può essere eliminata per recuperare spazio. Può essere una semplice sedia o sgabello, nel caso i cui la deficienza motoria corrisponda al minimo, o anche fissata al muro con lo schienale e ribaltabile, nel caso in cui la deficienza motoria sia grave o molto grave. Per evitare cadute e ruzzoloni, è preferibile utilizzare anche dei maniglioni a ventosa, da applicare al muro, che fungano da corrimano, e da elemento di appoggio. Per la chiusura della doccia, la soluzione ideale, è una tendina, se lo spazio è ridotto, o anche un box a quattro ante, che abbia dunque un’apertura superiore ed inferiore. Esteticamente è la soluzione più valida, anche se il costo è maggiore. Le porte, per il box doccia, possono anche essere scorrevoli completamente, o a soffietto. Per quanto concerne i prezzi per la realizzazione di una doccia per disabili, è bene sottolineare che esistono degli sconti specifici per chi ha difficoltà motorie che includono la rimozione della vecchia doccia, o della vasca, con la sostituzione di una nuova struttura.
doccia

Box doccia per disabili Modello Daniela-Trasparente-Argento lucido-185 cm-80 x 80 cmCompribene

Prezzo: in offerta su Amazon a: 475€


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO