Impianto elettrico a norma

L'importanza di una casa sicura

Quando si parla di “casa” si fa riferimento a quello che per eccellenza rappresenta il luogo sicuro e affidabile. Non c’è niente di meglio, dopo una giornata di lavoro e stress, che tornare a casa e avere la possibilità di rilassarsi in maniera sicura. E’ una possibilità, non è la certezza, purtroppo. Già, perché non tutte le case sono uguali e non tutti riescono a prendere le dovute precauzioni volte a migliorare la qualità della vita tra le mura domestiche. Ci sono case in cui si aspira al massimo sotto tutti i punti di vista, e altre in cui ci si accontenta del minimo indispensabile. A prescindere dagli arredamenti e dalle caratteristiche degli oggetti che si scelgono per riempirle, tutte le case non possono prescindere dal rispetto di due esigenze fondamentali: sicurezza ed energia. Non c’è casa che non debba essere sicura ed energeticamente efficiente. Le due cose vanno a braccetto ma vanno trattate in maniera separata, perché se è vero che nessuno, purtroppo, al giorno d’oggi può avere la certezza di vivere in una casa sicura, è altrettanto vero che dal punto di vista energetico si può fare di tutto per ottenere il meglio. Una casa che aspira a questo “primato”, non può prescindere da un impianto elettrico a norma, un vero e proprio “must” per chi non vuole mai rimanere a piedi e vivere nel pieno confort. Se, infatti, c’è un elemento che negli ultimi anni ha contribuito in maniera preponderante a migliorare la qualità della vita umana, questo è sicuramente l’energia elettrica.
Casa sicura ed efficiente


Controllare l'energia elettrica

Impianto elettrico a normaL’energia elettrica è oggi – contrariamente a quanto accadeva 40-50 anni fa – un fattore a cui non si può rinunciare in una casa all’avanguardia, o più semplicemente normale. Nessuno può fare a meno di avere l’energia elettrica, e il modo migliore per gestirla prevede l’installazione di un impianto elettrico a norma. Se è vero che tutto ciò si riflette soprattutto nell’illuminazione e nell’alimentazione degli elettrodomestici e degli utensili più comuni, è altrettanto vero che più passa il tempo, più l’energia elettrica va sostituendo azioni che prima avvenivano in maniera naturale. Le porte e i cancelli si aprono sempre più spesso schiacciando semplicemente un pulsante, così come avviene per i box auto. La doccia si apre cliccando un pulsante, il termostato funziona con il telecomando, altri strumenti addirittura funzionano grazie all’energia elettrica attivata grazie a un comando vocale. Insomma, più si va avanti, più l’egemonia di questo elemento energetico importantissimo, è evidente.

  • termosifoni Il riscaldamento dell'abitazione è sicuramente un argomento molto vasto, infatti in questa sezione andremo a parlare del riscaldamento della casa a 360 gradi.Vi starete chiedendo però, precisamente ...
  • parete stucco veneziano Quando ci si occupa di fai da te nel campo edile, spesso può essere necessario apportare delle modifiche alle pareti della propria abitazione, come la realizzazione della finitura delle murature con t...
  • La prima cosa che bisogna fare, quando bisogna pitturare una casa, è munirsi, ovviamente, di tutto l’ occorrente necessario. Infatti, per pitturare bene una casa e per avere gli effetti desiderati, bi...
  • Una casa spesso può avere uno stile un po’ retrò, e quindi può non piacerci più per questo e per altri motivi, ma non bisogna abbattersi, ne lasciare che tutto questo peggiori a causa della propria ...


Che cos'è?

Impianto elettrico Fin qui tutto chiaro e bello, ma questo può finire presto e male. L’energia elettrica è da un lato un alleato dell’uomo, ma dall’altro può diventare un nemico, un ostacolo, da affrontare con cautela. L’energia elettrica va gestita in maniera impeccabile e sicura. E sicurezza, all’interno di un appartamento, vuol dire avere un impianto elettrico a norma, che consente di avere tutta l’energia elettrica necessaria per vivere nel confort, maneggiandola al contempo con tranquillità e zero rischi. Un impianto elettrico a norma è elemento di fondamentale rilevanza, in casa come in ufficio. L’installazione di un impianto elettrico a norma è argomento di studio da parte della CEI, che stabilisce regole ben precise relativamente alla qualità e alla tipologia dell’alimentazione energetica. La prima cosa su cui non si può prescindere è la qualifica di cui devono essere in possesso gli addetti a cui ci si rivolge per l’installazione dell’impianto. Devono essere iscritti necessariamente all’albo, altrimenti gli è vietata l’esecuzione del lavoro. L’iscrizione all’albo è un requisito fondamentale e richiesto anche nel caso di lavori di manutenzione o ampliamento dell’impianto elettrico a norma.


Impianto elettrico a norma: Requisiti essenziali

Requisiti essenzialiLa domanda cruciale che scaturisce dal nostro intervento, tuttavia, è legata a doppio filo a quelle che sono le caratteristiche dell’impianto elettrico, che per essere definito a norma deve avere dei requisiti fondamentali e imprescindibili. Innanzitutto, un impianto si definisce a norma quando è dotato di protezione contro tutti i contatti, diretti o indiretti; in secondo luogo, non può mancare il salvavita, una dotazione disponibile in varie tipologie ma assolutamente necessaria. Successivamente, l’impianto deve disporre di una protezione efficace contro i fenomeni di sovracorrenti, che fanno scattare il contatore e interrompono il flusso di energia fuori controllo. E’ senza ombra di dubbio questo il fenomeno più frequente nelle abitazioni: quando si chiede troppo all’impianto elettrico e si utilizzano contemporaneamente troppe applicazioni elettriche, questo si blocca per sicurezza fino al ripristino manuale del contatore. Infine, ma non meno importante, è obbligatorio fornire un impianto elettrico che voglia essere a norma, di protezioni esterne che lo assicurino dal contatto fisico: è fondamentale che entri in contatto con le dotazioni dell’impianto solamente chi è qualificato per farlo. Successivamente, isolate tutte le parti attive e protette a dovere le canaline, il nostro impianto elettrico si può definire “a norma”.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO