Cannello a gas



In questa pagina parleremo di :cannello a gas

Quando ed a cosa serve?


Il cannello a gas è un attrezzo alimentato, per l’ appunto, a gas, che ha la funzione di riscaldare superfici per fare in modo che si prestino a vari tipi di lavorazione, come ad esempio la piegatura, oppure può essere impiegato per fondere i materiali di una certa consistenza ( metalli). In particolare, questo tipo di attrezzi si utilizza per la saldatura.

La saldatura effettuata con il “cannello a gas” viene chiamata “saldatura ossiacetilenica, e si tratta di una saldatura che avviene grazie ad energia fornita dalla combustione di acetilene in un ambiente altamente ossidante. Durante questo procedimento non c’è bisogno di energia elettrica, e pertanto questo ha portato a valutare questo mezzo come ottimo per la procedura della saldatura fin dagli inizi del XX secolo. In genere si tratta, però, di una saldatura che necessita di materiale d’ apporto per essere ben eseguita. Tale materiale viene spesso fornito sotto forma di bacchette più o meno sottili, in modo tale che sia più pratico utilizzarle. E’ un materiale fondente sotto la fiamma, che permette di unire due materiali distinti in modo sicuro. Ovviamente non tutti i materiali si possono saldare con questa tecnologia, perché molti perdono le loro caratteristiche o le mutano in presenza dle fuoco.

Il combustibile che si utilizza per questo tipo di combustione è il già citato acetilene (C2H2 ), ovvero un idrocarburo insaturo che contiene il 92,4% di carbonio . Il suo limite di infiammabilità a pressione atmosferica inferiore, con l’ ossigeno, è minore al 3%, mentre il limite superiore è del 90%.

Ovviamente, però, per fare in modo che l’ acetilene venga portato a contatto con l’ ossigeno, c’è bisogno di un aggeggo apposito, ovvero il famoso “cannello”.

Torcia saldatore BS 230 caramellatore cannello bruciatore a gas butano MWS - 4,3€

Prezzo: in offerta su Amazon a: 4,3€


Caratteristiche:


cannello a gasIl cannello a gas, il cui nome “Ufficiale” sarebbe cannello ossiacetilenico. Il cannello, comunque, è formato da varie parti, ovvero le seguenti: Un cannello di materiale metallico, un’ impugnatura che permette di indirizzare il cannello e quindi la fiamma che ne fuoriesce verso le parti metalliche interessate, una manopola di regolazione che permette di tenere sotto controllo la fiamma in modo tale da regolarne l’ intensità, un raccordo che permette un collegamento tra il cannello e il tubo della bombola del gas, in modo che il gas circoli e permetta di alimentare una fiamma che fuoriesca dal cannello, una valvola di sicurezza e una valvola antiscoppio, che permettono di lavorare in totale sicurezza.

In realtà la valvola antiscoppio è stata ideata e utilizzata dopo l’ invenzione della valvola di sicurezza. Quest’ ultima serve per evitare di farsi male a causa dei ritorni di fiamma, mentre la seconda viene posizionata sul riduttore di pressione,e il suo scopo è quello di interrompere il flusso di gas che potrebbe verificarsi in casi di rottura o di semplice danneggiamento al tubo di gomma che collega il cannello alla bombola del gas, o in caso di perdita. Inoltre, è possibile lasciare accesa la fiamma pilota anche durante le pause e i tempi morti, senza che questa causi problemi (ovviamente bisogna sempre fare attenzione). Basterà poi una semplice operazione sulla manopola per rendere la fiamma pilota nuovamente una fiamma operativa. Inoltre, alcuni cannelli a gas sono inoltre muniti di un’ innovativa accensione piezoelettrica, molto più sicura rispetto alle altre modalità di accensione.

Come è stato già detto, i cannelli sono alimentati da bombole di gas propano, proprio quelle che vengono utilizzate anche per alimentare i fornelli in cucina. Essi in genere sono anche dotati di una struttura che permette di appoggiare il cannello acceso senza che questi causi dei problemi al lavoro o all’ ambiente circostante. Inoltre, è anche previsto, in genere, un tubo di collegamento alla bombola con un attacco girevole che evita la formazione di strozzature ed attorcigliamenti del tubo, che potrebbero risultare molto, molto pericolose.

Ma come funziona? In pratica, l’ acetilene viene portato a contatto con l’ ossigeno, e in questo modo iene generata la fiamma, che fuoriesce dal cannello, il quale miscela i due gas dosando le giuste quantità affinche la fiamam abbia le giuste caratteristiche. La potenza del cannello è definita dalla portata di acetilene, e in genere i cannelli possono avere una potenza differenza sia per il cambiamento della testa (ovvero quella parte incui avviene la miscelazione dei gas) sia con un eiettore variabile.

I cannelli possono essere a bassa pressione, e in questo caso la pressione dell’ acetilene è inferiore a quella dell’ ossigeno, o ad alta pressione, e in questo caso l’ ossigeno e l’ acetilene hanno la stessa pressione.

Lo svantaggio, ovviamente, di questi cannelli, risiede nel fatto che l’ acetilene deve sempre stare in una pressione relativamente elevata e il saldatore, durante l’ operazione, deve fare attenzione a regolare la fiamma in modo tale che rimanga sempre neutra o riducente: una dose eccessiva di ossigeno porta a difetti di saldatura come inclusioni di ossidi o incollature.

Saldatore/Bruciatore/Cannello a gas a cartuccia - 9,9€

Prezzo: in offerta su Amazon a: 9,9€


Preucauzioni per l' uso:


cannello a gas Avendo a che fare con un cannello a gas, collegato ad una bombola di gas, si può ben capire come sia importante operare in modo sicuro, perché si tratta di un aggeggio molto pericoloso in caso anche di minimo problema. Un’ adeguata informazione e un po’ di esperienza spesso possono fare la differenza quando si opera in situazioni simili, e possono rivelarsi indispensabili per operare al meglio.

Ciò che risulta indispensabile è salvaguardare la propria salute, e assicurarsi di non farsi male in caso di problemi. Ecco cosa fare prima e durante l’ operazione con un cannello a gas:

1) la prima cosa da fare è munirsi di un’ estintore: nel caso qualcosa prendesse fuoco, sicuramente è l’ attrezzo più indicato;

2) assicurarsi che il tubo che collega il cannello alla bombola sia integro prima di ogni utilizzo del cannello, cosa indispensabile per evitare spiacevoli e pericolose perdite, strozzature e problemi vari;

3) Assicurarsi dell’ integrità e della perfetta efficienza del riduttore di pressione: se si ha bisogno di diminuire la fiamma in maniera improvvisa, deve essere possibile farlo tramite il riduttore di pressione. Un ritardo di pochi secondi o minuti potrebbe causare pericolosi incidenti.

4) Operare in un ambiente areato: è la cosa migliore per evitare che fughe si gas compromettano la propria sicurezza , e anche che risulti difficile domare un possibile incendio.

5) Sostituzione delle parti danneggiate, in particolare se si tratta del tubo che collega il cannello alla bombola.

6) Chiudere la bombola in caso di pericolo, qualsiasi esso sia, o anche quando si ha un minimo dubbio della mancata funzionalità di una qualsiasi parte dell’ oggetto.

7) ricordarsi che, ad operazione finita, bisogna prima chiudere la manopola del gas e poi quella dell’ ossigeno.

Tutti questi accorgimenti, che si possono ritenere futili e di poco conto, possono invece rivelarsi dei “salva-vita” nel momento del bisogno: non bisogna dimenticarsi, infatti, che giocare con il fuoco non è razionale, anzi, è davvero molto pericoloso, e lavorare con il cannello a gas, come con qualsiasi altro attrezzo pericoloso senza aver preso delle precauzioni spesso può condurre ad ottenere delle sorpresi alquanto spiacevoli, e a degli incidenti anche particolarmente gravi e dolorosi. In ogni caso, prevenire è meglio che curare, si tratta di accorgimenti che comunque non costano nulla e che, anzi, migliorano anche le prestazioni dell’ oggetto e la riuscita del lavoro, quindi metterli in pratica non costa nulla, e non può che essere utile nel momento più impensato.

Bruciatore Bunsen a cartuccia a Gas Fiamma Ossidrica Cannello piezo saldatore - 14,18€

Prezzo: in offerta su Amazon a: 14,18€


Cannello a gas: Quanto costa e dove acquistarlo:

cannello a gasIl cannello a gas è un attrezzo che può risultare molto utile, qualsiasi sia il proprio hobby legato al fai da te. Spesso si utilizza perfino in cucina, dove è ottimo per caramellare lo zucchero, le noccioline o altri cibi. Comunque sia, comprarlo e tenerlo in casa può risultare davvero indispensabile in molte occasioni. Il suo prezzo, però, in genere è anche particolarmente elevato, soprattutto se si sceglie qualcosa di professionale: il prezzo medio per un buon cannello a gas si aggira intorno ai duecentocinquanta euro circa, diciamo anche trecento euro. Un cannello a gas più economico,ma comunque prestante, potrebbe invece essere reperito ad un prezzo inferiore, diciamo circa cento –centocinquanta euro, e si tratterebbe di un oggetto davvero eccellente per il fai da te, anche di un certo livello. Per chi invece non deve effettuare grandi lavori, il prezzo minimo è di circa venticinque euro, ed è il prezzo richiesto anche per un buon cannello da cucina. Ovviamente, al variare delle dimensioni variano anche i costi, ed è naturale che un cannello a gas da trecento euro abbia una fiamma molto più grande rispetto a quello venduto al costo di venti euro.

Si tratta, poi, di oggetti non facilmente reperibili, e infatti non sempre nei centri che in genere sono citati come luoghi in cui trovare gli utensili per i propri lavori fai da te è possibie reperirli. Centri commerciali come Leroy Merlin, tuttavia, dovrebbero possederne alcuni, anche se spesso si preferisce comperarli su negozi online: in questi casi è possibile comperare i prodotti ad un prezzo in genere anche considerevolmente inferiore al prezzo che si pagherebbe in un negozio qualsiasi, soprattutto se si tratta di prodotti di importazione, ma bisogna sempre assicurarsi dell’ affidabilità del sito : spesso, infatti, molta merce acquistata online non arriva mai al destinatario, o la sua qualità è differente da quello che ci si poteva aspettare. Pertanto, bisogna acquistare soltanto da siti conosciuti , della cui affidabilità si è certi.




  1. Commenti
  2. Invia ad amico

commenti

nome:

email:

commento :

Invia articolo ad un amico