Come restaurare un armadio

Restaurare mobili

Pezzi molto pregiati e d'epoca hanno prezzi elevati e pertanto devono essere curati con attenzione per potersi mostrare in tutta la loro bellezza. In questa guida pratica vi spiegheremo come fare per restaurare un mobile e riportarlo all'originale splendore senza tuttavia rovinarlo o farlo scendere di quotazione.

Ci vuole tempo e fatica per ripristinare un armadio antico, ma il risultato finale pu essere cos sorprendente e mozzafiato che vale la pena di imparare la corretta tecnica di restauro. Grazie ai consigli su come restaurare un armadio contenuti nell'articolo, potrete dare nuova vita ai vostri mobili ed ottenere dei risultati sorprendenti.

armadio restaurato


Il materiale occorrente per restaurare armadio

restauro mobili Prima di procedere con il lavoro vero e proprio, procuratevi tutto il materiale necessario, che troverete facilmente in qualsiasi negozio di bricolage e nei grandi centri dedicati al fai da te. Acquistate dei panni morbidi, della colla specifica per legno, un cacciavite, cera per mobili, vernice sia colorata (se avete intenzione di ridipingerlo) che trasparente e un prodotto antitarli, oltre che, ovviamente, dei teli protettivi per le superfici dove andrete a collocare l'armadio . In casa invece non farete fatica a trovare degli stuzzicadenti e un vecchio spazzolino da denti.

  • lucidare legno Il legno per essere lucidato richiede delle tecniche particolari che possono essere applicate in diversi modi. Si pu procedere con la finitura di prodotti industriali a base acrilica che tuttavia han...
  • ristrutturare finestra Le finestre in legno sono molto piacevoli da vedere, regalano un buon grado di isolamento e portano comfort e calore all'interno di qualsiasi ambiente, arredando con eleganza e raffinatezza ogni abita...
  • porta La porta un elemento fondamentale di una costruzione, sia quest'ultima adibita ad abitazione che ad edificio con qualsiasi funzione. Il suo compito, inutile dirlo, quello di permettere la comunica...
  • muratura Occuparsi di fai da te vuol dire, da sempre, fare due cose utili: divertirsi e rilassarsi dedicandosi ad un hobby e, allo stesso tempo, fare qualcosa per migliorare se stessi o l' ambiente in cui si v...


Le operazioni preliminari: controllare lo stato del mobile

operazioni di restauro Prima di partire con il vero e proprio lavoro di restauro, esaminate attentamente l'armadio. Se non vi sono indicazioni precise che testimoniano che si tratti di un pezzo di antiquariato ( possibile capirlo da parecchi particolari oltre al fatto che dovrebbe essere presente il marchio dell'artigiano) ma pensate che il pezzo possa essere antico e prezioso, portatelo a far valutare da un esperto, in modo da avere un'idea ben chiara di ci che dovrete fare senza andarlo a rovinare o perdere di valore di mercato.

A questo punto, se decidete di procedere in autonomia e volete sapere come restaurare un armadio, iniziate pulendo tutta la superficie con un panno naturale e levate poi i residui di sporco e di polvere dalle varie fessure con uno spazzolino da denti o uno stuzzicadenti. Segnate quindi con un gessetto da sarto le parti sia piccole che pi grandi che dovrete ripristinare. Come regola generale, ricordate che gli oggetti d'antiquariato possono essere molto resistenti, ma bene non eseguire troppi lavori su di essi perch possibile rovinare irrimediabilmente il mobile.


I pezzi usurati: come sostituirli

restauro mobile Sapere come restaurare un armadio fondamentale per procedere con le operazioni necessarie. Quindi, guardate attentamente sia l'interno che l'esterno dell'armadio, oltre a tutte le sue componenti come cassetti e cassettiere. I pezzi di ricambio per le piccole parti mancanti, quali manopole, cassetti, maniglie e ripiani possono essere reperiti in negozi specializzati per il restauro dei mobili antichi o in mercatini dell'artigianato. Le nuove parti potrebbero non corrispondere esattamente alle originali: in questo caso cercate di acquistarle il pi simili possibile.

Sarebbe bene eseguire una sostituzione completa anche delle viti e dei bulloni di fissaggio. Consultatevi con un esperto su come sostituire i pezzi di legno pi voluminosi che sono marciti. La realizzazione di un nuovo elemento che si adatti il pi possibile al vecchio meglio che sia fatta da un mastro falegname o artigiano.


Restaurare il legno

verniciatura mobile Ora si passa alla fase operativa per il ripristino del mobile.Con la carta vetrata a trama grossa, levigate tutta la superficie del legno, per eliminare ogni asperit e avvallamento. Fate per attenzione a non grattare troppo o rischierete di ottenere l'effetto contrario. Non dimenticate di trattare i piedi e le rifiniture. Con la pasta di legno o dello stucco, tappate le fessure e i fori lasciate dai tarli. Se volete un lavoro di precisione, mettete il prodotto in sede con una siringa senza ago. Livellate l'eccesso di stucco con una spatola piatta. Dopo che esso sar completamente asciugato, applicate una dose generosa di prodotto antitarli, che eviter la comparsa di fastidiosi e pericolosi parassiti. Questa fase molto importante, perch i tarli sono insetti molto resistenti, che possono sopravvivere all'interno del legno per lungo tempo prima di inizia l'opera di scavo.


Come restaurare un armadio: La verniciatura

del legno

armadio restaurato prima e dopo Pensate attentamente alla finitura del mobile. Ridipingere un armadio antico non deve ridurre n il suo valore n la sua bellezza. Quindi fate molta attenzione nello scegliere i prodotti pi indicati. Per i mobili antichi, la finitura pi adatta fatta con la gommalacca e una tecnica piuttosto complessa, per mobili di minor valore, possibile utilizzare degli smalti trasparenti che conferiscono un aspetto lucido e resistente alle superfici.

Dopo averlo carteggiato leggermente, cominciate a stendere una base uniformante. Aspettate che si asciughi, quindi con un pennello a setole naturali date la prima mano di colore, facendo attenzione a seguire le venature del legno.

Aspettate ventiquattro ore e proseguite con la seconda mano. Dopo che anche questa completamente asciutta, rifinite il tutto con la vernice trasparente, che ha il compito di fissare il colore e di renderlo lucido. Sulle zone particolarmente rovinate potete prendere in considerazione l'idea di eseguire un grazioso decoupage, in tinta con la vernice sottostante, ovviamente, sempre se il mobile non sia particolarmente antico e prezioso. Motivi che si adattano molto bene ad un armadio sono gli angioletti, le edere, i tralci di rose e scene antiche di dame e cavalieri. Una volta finita l'opera, date una mano finale di cera d'api lucidante e protettiva.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO