Rivestimenti murali in cucina

Rivestimenti murali in cucina: ceramica

La ceramica viene frequentemente utilizzata nei locali domestici della cucina e del bagno. Questo materiale alquanto antico, di cui se ne possedeva la conoscenza perfino nel periodo preistoico, possiede infatti molte peculiarità che gli conferiscono forza: resistenza all'acqua, al logoramento, facilità di pulizia e, di conseguenza, risulta essere molto durevole nel tempo.

Le piastrelle di ceramica cambiano per dimensione e colorazione: utilizzando mattonelle non troppo spesse e colori tenui, la stanza non sembrerà ristretta visivamente (rischio che invece si corre se vengono scelti colori accesi e forti). Sebbene loro funzione principale sia la salvaguardia del muro, nulla vieta di foderare le pareti circostanti, benché lontane dal rischio di chiazze o schizzi. I rivestimenti murali possono essere usati altresì con il fine di arredare lo spazio, conferendogli un aggiuntivo tocco di originalità e creatività.

Rivestimenti murali

Artesive ST-02 Pietra Rustico larg. 100 cm x 5mt. - Pellicola Adesiva in vinile effetto mattoni per interni per rinnovare mobili, porte e oggetti di casa

Prezzo: in offerta su Amazon a: 59€


Rivestimenti murali in cucina: grés porcellanato

Rivestimenti murali L'evoluzione della ceramica fornisce come risultato il grés, materiale che risulta essere ancora più resistente della terracotta classica a solventi chimici aggressivi, alle abrasioni e ai mutamenti di temperatura. Questo prodotto si ottiene tramite amalgamazioni argillose naturali, a temperatura che supera solo di poche centinaia di gradi i mille, che danno come risultato delle ceramiche greificate. La cottura ad alte temperature conferisce a queste mattonelle longevità e impermeabilità ai liquidi. Il grés viene utilizzato, ad esempio, nelle cementine, rivestimenti formati da un composto di cemento ed acqua a cui si addizionano coloranti e polveri minerali, per donar loro diverse sfumature di colorazioni. I colori di queste ceramiche variano, quindi, a seconda dei composti ferrosi presenti nella struttura delle stesse. Per di più, del grés è possibile scegliere diverse texture, come l'effetto legno o l'effetto marmo.

    Artesive ST-02 Pietra Rustico larg. 100 cm x 5mt. - Pellicola Adesiva in vinile effetto mattoni per interni per rinnovare mobili, porte e oggetti di casa

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 59€


    Rivestimenti murali in cucina: granito

    Rivestimenti murali Il granito rientra, insieme al marmo e al travertino, tra le rocce principalmente diffuse all'interno delle case. Nonostante siano molto comuni in natura, nell'industria sono soggetti ad un costo elevato. Quest'ultimo deriva dalla lucentezza conferita dai minerali presenti nella struttura, dalle venature presenti in superficie e dalle diverse gradazioni di colore esistenti, caratteristiche che li rendono assolutamente incantevoli.

    Tra le tre pietre, il granito risulta essere il maggiormente adatto all'impiego in cucina: è molto resistente alle abrasioni e agli urti, non si rovina con facilità e in poco tempo e vanta di una conformazione piuttosto robusta. È consigliabile applicare i rivestimenti murali di granito solo in corrispondenza del lavabo o del piano di lavoro, perché foderare tutto il muro sarebbe un lavoro molto costoso e lo spazio verrebbe ristretto visivamente a causa dell'elevato spessore del materiale.


    Rivestimenti murali in cucina: resina

    Rivestimenti murali in cucina in resina L'applicazione delle resine sintetiche o artificiali può essere eseguita anche sulle superfici verticali delle pareti oltre che alle pavimentazioni. L'uniformità superficiale della resina, dovuta all'assenza di fughe e giunti, la rendono un materiale altamente impermeabile e resistente. Come se non bastasse, questi rivestimenti sono addirittura estremamente facili da pulire: basta munirsi di una classica spugna e un detergente delicato per smacchiarli. Inoltre, i rivestimenti murali in resina sono adatti per coloro che cercano un cambiamento insolito e stravagante: aggiungendo glitter e altri materiali nella miscela, la resina può divenire tridimensionale, conferendo allo spazio un gusto moderno e innovativo. Questa tipologia di pareti è soggetta a un invecchiamento precoce causato da un'eccessiva esposizione ai raggi UV. Per questo motivo in commercio esistono additivi anti-UV, in grado di conservare il colore originale della superficie.




    COMMENTI SULL' ARTICOLO