APE nelle aste giudiziarie

Cosa è l'APE e quando deve essere redatto

L'Attestato di Prestazione Energetica è il certificato che indica la quantità di energia di cui un immobile necessita per essere riscaldato in inverno e raffrescato durante l'estate. In pratica questa certificazione serve al potenziale futuro acquirente per sapere in anticipo di quali spese energetiche necessiterà l'abitazione. Il Decreto Legge 192 del 2005 è stato redatto per uniformare la normativa italiana alle direttive europee sul rendimento energetico degli edifici (direttiva 2002/91/CE), e stabilisce l'obbligo di dotazione del certificato in tutti i trasferimenti degli immobili a carattere oneroso. Quindi il certificato è reso necessario non soltanto nei casi di compravendita, ma anche di locazione, permuta, nuove costruzioni, ristrutturazioni che interessino almeno il 25% dell'involucro dell'edificio (pareti e tetto). Il certificato infine deve essere prodotto in caso di proposta di immobile in vendita o in locazione effettuata dalle agenzie immobiliari. Non vi è invece alcun riferimento normativo riguardo all'obbligo di dotazione dell'ACE per un immobile soggetto a trasferimento ad uso gratuito, come ad esempio le donazioni. L'Attestato di Prestazione Energetica sostituisce il precedente ACE (Attestato di Certificazione Energetica) e può essere sostituito dallo stesso, se presente. In nessun caso invece può essere sostituito dall'Attestato di Qualificazione Energetica.

APE

Sourcingmap a13112500ux0416 - Parte la sostituzione di mobili finestra mobile armadio a gas ascensore porta 100n

Prezzo: in offerta su Amazon a: 10,38€


Tecnici abilitati al rilascio dell'APE e sanzioni per inadempienza

certificato prestazione energetica Sempre il Decreto Legge 192 del 2005 indica quali sono i tecnici abilitati al rilascio dell'Attestato di Prestazione Energetica, prevedendo anche le eventuali sanzioni in caso di mancata indicazione o presentazione. L'obbligo di redazione del certificato è sempre a carico del proprietario dell'immobile, il quale ha anche il compito di allegarlo al relativo contratto. Il tecnico abilitato al suo rilascio esaminerà per la redazione, una serie di fattori, come ad esempio lo stato di conservazione dell'involucro dell'appartamento (tetto e pareti), impianto di riscaldamento e zona climatica in cui è posto l'edificio. Le sanzioni previste per il mancato rilascio dell'APE sono molto severe, con importi che variano in base alla tipologia di contratto redatto (compravendita o locazione). Sanzioni minori interessano anche le agenzie immobiliari che si sono occupate della compravendita o della locazione, mentre vi sono sanzioni elevate per i tecnici che redigono un attestato non conforme.


  • camino Attraverso il fai da te è possibile occuparsi di varie attività, tra cui anche la propria casa, il proprio ufficio o altre strutture. Tali edifici possono essere costruiti o rimodernati, facendo in mo...
  • aprire lucchetto Ritrovarsi nella necessità di aprire un lucchetto in assenza della rispettiva chiave può voler dire solo due cose, che siete un ladro alle prime armi che sta tentando di rubare una bicicletta in strad...
  • ape L'APE è la certificazione riguardante i consumi energetici di un edificio. In pratica serve a stabilire a quanto ammonta il consumo che quel determinato fabbricato richiede per essere riscaldato in in...
  • Che cos L'APE (Attestato di Prestazione Energetica) è un documento sintetico che è necessario allegare in caso di vendita o di nuova locazione di un immobile. L'APE attesta le prestazioni energetiche dell'imm...

PUEEN 2014 Nail Art Stamp Collection Set 24B-L STAMPING BUFFET - TEMPO LIBERO - nuovo set di 24 All È possibile imprimere Full Size Stamping Immagine Plates Manicure fai da te (Infinite immagini con la vostra creatività) Ora con BONUS Storage Case

Prezzo: in offerta su Amazon a: 34,99€
(Risparmi 15€)


L'APE nelle aste giudiziarie

casa all'asta Sebbene anche le aste giudiziarie diano luogo al trasferimento di un immobile a carattere oneroso, un recente studio del Consiglio Nazionale del Notariato ha stabilito la non volontà del legislatore di includere nella normativa inerente l'obbligo di certificazione energetica gli immobili acquistati nelle aste giudiziarie. Gli edifici soggetti a vendita forzata, effettuata attraverso un decreto di trasferimento in ambito giudiziale, non può infatti ritenersi frutto di una contrattazione fra le parti, cioè quella vendita negoziale a cui il decreto sembra volere far riferimento. Sarebbe impensabile prevedere una sanzione a carico di un soggetto che non ha messo in atto una vendita consensuale. Inoltre risulterebbe impossibile stabilire a chi applicare le sanzioni amministrative previste per una eventuale inosservanza della norma. Colui che subisce l'alienazione del bene, contro la sua stessa volontà, non potrà mai essere sanzionabile per un suo trasferimento con un atto unilaterale, anziché con un contratto di compravendita.


Facoltà del Giudice dell'esecuzione di richiedere l'APE

casa all'asta Pur non risultando obbligatoria, l'Attestazione di Prestazione Energetica può essere richiesta in alcuni casi dal Giudice dell'esecuzione. Poniamo il caso di immobile che si trovi in classe energetica A oppure A+: questa particolare caratteristica potrebbe influire positivamente sia sul valore economico del bene che su una sua maggiore commercialità. In questo caso il Giudice può richiedere l'Attestazione di Prestazione Energetica al perito stimatore per informare i potenziali acquirenti sui benefici legati all'immobile ed allegare successivamente il documento redatto al decreto di trasferimento. Tuttavia la mancata produzione non potrà mai comportare l'applicazione di una sanzione amministrativa prevista unicamente per le vendite negoziali e consensuali.



Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO