APE in Lombardia: termini di validità

Che cos'è l'APE e a cosa serve

L'APE (Attestato di Prestazione Energetica) è un documento sintetico che è necessario allegare in caso di vendita o di nuova locazione di un immobile. L'APE attesta le prestazioni energetiche dell'immobile in questione, in condizioni standard di utilizzo, su una scala che va da A+ (massima efficienza) a G. Attualmente le classi energetiche sono 7, ma le modifiche che entreranno in vigore da luglio 2015 porteranno il numero delle classi a 10. In pratica, l'APE fornisce una stima dell'efficienza energetica di un edificio e del fabbisogno di energia necessario a riscaldarlo o climatizzarlo. Grazie all'APE, è possibile eseguire una stima approssimativa dei costi connessi al riscaldamento invernale e alla climatizzazione estiva dell'edificio. Naturalmente, alla resa dei conti, alcuni fattori contingenti influenzano il consumo effettivo di energia, in primis le abitudini dell'utente in relazione all'uso degli impianti. Inoltre, eventuali condizioni climatiche diverse rispetto alle medie stagionali possono incidere sul consumo reale.
Che cos'è l'APE

OOFAY LIGHT® G95 Lampadina a LED dimmerabile sfera pere E27 6 W 600 LM 2800 - 3200 K K 6 COB Bianco Caldo AC 220 - 240 [energia classe A]

Prezzo: in offerta su Amazon a: 15€


Termini di validità

Termini di validità Al momento della certificazione, se le condizioni dell'edificio in questione rispettano le normative sul risparmio energetico, il soggetto certificatore può conferire una durata massima di 10 anni al documento APE. Nel caso l'edificio non rispetti le prescrizioni imposte dal Ministero per lo Sviluppo Economico, invece, l'APE generalmente sarà valido soltanto fino al 31 dicembre dell'anno successivo al suo rilascio. Scaduto il termine fissato dal certificatore, l'APE non ha quindi più alcuna validità e deve essere necessariamente rinnovato. Inoltre, bisogna ricordare che il certificato APE decade nel caso in cui un immobile subisca variazioni, ristrutturazioni o migliorie agli impianti, modificando in tal modo le prestazioni e l'efficienza energetica dell'edificio. Prima di allegare un APE a un contratto di locazione o compravendita, dunque, è opportuno verificare presso l’amministratore dello stabile se siano stati effettuati interventi di alcun tipo dopo la data di rilascio del documento stesso.


    Decowall DW-1204 Road e adesivi murali Automobili | wall stickers | adesivi da parete | muro del tatuaggio | Decorazione murale | decalcomania della parete

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 14,95€


    Obblighi di dotazione e allegazione dell'APE

    ape lombardia Il certificato APE deve essere obbligatoriamente prodotto e allegato in caso di compravendita o di nuova locazione di un edificio o di un'unità immobiliare. In pratica, per ogni transazione che implica un trasferimento di denaro, la legge prescrive di allegare l'APE agli atti della transazione, in caso contrario si rischia una sanzione pecuniaria. Su richiesta del certificatore, è possibile inoltre richiedere la cosiddetta "targa energetica", prodotta dall'Organismo regionale di accreditamento, che attesta il livello di efficienza energetica dell'edificio. Nel caso di immobili adibiti ad uso pubblico, se l'APE è riferita all'intero edificio e comprende tutte le sue unità immobiliari, la targa deve essere esposta in un luogo che ne garantisca la massima visibilità. Ancora una volta, occorre ricordare che l'APE deve essere rinnovato in caso di ristrutturazioni o ampliamenti delle unità immobiliari, modifiche agli impianti, alle murature o agli infissi.


    APE in Lombardia: termini di validità: Il nuovo APE in vigore da luglio 2015

    ape lombardia A partire dal 1 luglio 2015, le ultime normative sul risparmio energetico introdotte dal Ministero per lo Sviluppo Economico prevedono l'adozione di nuovi standard per il calcolo della classe energetica. Le classi passeranno quindi da 7 a 10, con la classe più virtuosa denominata A4, seguita da A3, A2, A1, B, C, D, E, F, G. Inoltre, il sistema verrà uniformato su tutto il territorio nazionale, utilizzando gli stessi metodi di calcolo e modelli informativi, mentre tutti gli attestati dovranno essere archiviati nel nuovo Catasto energetico nazionale, il SIAPE. In questo modo, gli attestati saranno semplificati nella forma e più semplici da leggere. Come già avveniva in passato, infine, all'interno dell'APE dovranno essere inserite eventuali raccomandazioni sugli interventi migliorativi da apportare agli impianti per incrementare l'efficienza energetica. In ogni caso, le certificazioni già rilasciate dalla Regione Lombardia rimarranno valide fino alla loro naturale scadenza, mentre i nuovi attestati, prodotti dopo l'introduzione delle nuove norme, dovranno essere redatti utilizzando le nuove denominazioni delle classi energetiche.


    Guarda il Video

    COMMENTI SULL' ARTICOLO