Impianto idraulico fai da te

Quando si parla di impianto idraulico fai da te, è necessario evidenziare quali sono i tipi di interventi che si possono fare senza correre rischi. In ogni caso, anche per piccoli interventi, sono comunque necessari un minimo di conoscenza e l’attrezzatura adeguata.

Chi ama il fai da te si assicura di avere a casa gli attrezzi e i prodotti adatti. Olio disincrostante e sbloccante spray agevoleranno le operazioni di smontaggio, specie su impianti vecchi e incrostati.

impianto idraulico

CIRCOLAT.INT.130 1.1/2 VSA65

Prezzo: in offerta su Amazon a: 94,7€


Lavorare in sicurezza

Quando si lavora su un impianto idraulico la prima cosa da fare è, ovviamente, chiudere l'acqua dal contatore generale o attraverso i rubinetti collegati alla parte di impianto che ci interessa. Quando apriamo i rubinetti assicuriamoci che la valvola principale sia realmente bloccata, diversamente potrebbe crearci seri problemi. Se si dovesse constatare che la valvola è difettosa, dobbiamo contattare l’ente fornitore dell’acqua perché la riparazione è a suo carico.

Una cosa da valutare è la lunghezza ipotetica dell’intervento. Dobbiamo poter lavorare con tranquillità, assicurandoci di avere abbastanza tempo per fare un buon lavoro, verificando di essere in una situazione dove, ad esempio, chiudere l’acqua per un lungo periodo non crei disagi a nessuno

  • cambiare guarnizione rubinetto Chiamare un idraulico solo per sostituire una guarnizione potrebbe costarci molto più del previsto, vediamo quindi come risolvere il problema da soli con un poco di manualità....
  • lavandino Più è ampia la gamma a disposizione e più la scelta diventa difficile e la varietà di articoli sanitari sul mercato è davvero numerosa. Come spesso accade, la cosa migliore è quella di mediare tra il ...
  • piatto doccia Gli incidenti in casa succedono e la possibilità che un piatto doccia si rompa o si scheggi non è così remota. Il danno potrebbe essere causato dalla caduta di oggetti pesanti e il piatto doccia potre...
  • installare cassetta wc Spesso ci si affida ad un idraulico ma, grazie a questa guida, potrete scoprirvi maestri del fai da te e cambiare da soli la vostra cassetta wc senza problemi. Il lavoro sembra complesso ma basterà se...


Gli interventi idraulici fai da te

intervento idraulico fai da te Trai i lavori idraulici fai da te più conosciuti troviamo sicuramente la riparazione o sostituzione di un rubinetto, o quella dei sanitari e dei sifoni. Un lavoro abbastanza semplice è anche l’estensione di un impianto idrico perché non comporta operazioni più complesse come lavori di muratura o nel pavimento.

Aggiustare un rubinetto che perde è un classico dei lavori idraulici. Per smontare il rubinetto si comincia rimuovendo la manopola che, in genere, è bloccata da una vite, che può essere a vista o nascosta sotto una borchia di copertura. Se abbiamo due rubinetti separati dobbiamo rimuovere la ghiera cromata che li copre, lasciando libero il corpo del rubinetto. Su questo vi sono due dadi, uno in alto e uno in basso, quello che deve essere smontato è quello più in basso. Subito dopo aver svitato la ghiera cromata, sfiliamo e lasciamo scoperto il corpo del rubinetto. Rimuoviamo il gommino montato sulla sommità e sostituiamolo con un nuovo di dimensioni identiche. A questo punto rimontiamo il rubinetto seguendo le stesse operazioni a ritroso.

Un’altra operazione semplice è la sostituzione dei sanitari. I nuovi sanitari devono essere dello stesso tipo. Prima di acquistarli è necessario misurare l’altezza del punto di attacco del tubo di scarico, in questo modo siamo sicuri di non acquistare un modello sbagliato.

Per smontare il vecchio wc o bidet, dobbiamo svitare le viti che lo fissano a terra, quindi raschiamo il cemento bianco che lo blocca. Una volta che abbiamo rimosso il vecchio sanitario dobbiamo posizionare quello nuovo. Prima di fissarlo verifichiamo che le nuove guarnizioni funzionino bene, a questo punto possiamo fissare definitivamente il nuovo sanitario con le viti e stuccare con il cemento bianco.


I tubi di carico e scarico dell’acqua e la scelta dei materiali

tubo Se dobbiamo realizzare una linea di scarico conviene utilizzare i tubi grigi con guarnizione. Essi si montano semplicemente incastrandoli tra di loro. Se si vuole creare un tubo di scarico flessibile e morbido conviene utilizzare i raccordi curvi a 15° che evitano la piegatura a 90°. Per un buon funzionamento dello scarico assicurarsi che ci sia la pendenza di almeno 1 o 2 cm per ogni metro.

Invece per realizzare delle linee di carico dell’acqua si consiglia di utilizzare i tubi flessibili multistrato, fatti in materiale sia plastico che metallico, da collegare con speciali raccordi con guarnizione a incastro. Questi tubi si possono collegare facilmente ad altri tubi con gli adattatori. Verificare la chiusura dei raccordi e testarla. Possiamo evitare fastidiosi gorgoglii se colleghiamo lo scarico con un attacco per l’aria esterno all’edifico.


Impianto idraulico fai da te: Quando rivolgersi ad un idraulico

Se il lavoro è complesso meglio chiedere l’intervento di un professionista sia per questioni di sicurezza che di risparmio. Infatti ci sono tipologie di interventi in cui acquistare le attrezzature costerebbe più dell’intervento stesso dell’idraulico. Se il problema richiede un intervento urgente un professionista può facilmente risolvere nei tempi giusti un intervento che diversamente richiederebbe molto più tempo.


Guarda il Video

commenti

Nome:

E-mail:

Commento: