Elettrodomestici senza corrente

Che cosa sono gli elettrodomestici senza corrente

Negli ultimi anni si è prestata sempre più attenzione ai consumi energetici delle abitazioni e alla possibilità di abbassarli attraverso le procedure di efficienza energetica e le cosiddette tecniche green. Un altro aspetto poco conosciuto è quello che invece sfrutta la tecnologia per realizzare dei veri e propri elettrodomestici senza corrente così da non inquinare e da non dover pagare le bollette elettriche. Così, oltre a un maggior rispetto per l'ambiente e l'ecosostenibilità, si possono tagliare le spese energetiche domestiche. Si tratta di elettrodomestici ecologici che sfruttano un'alimentazione alternativa: messi a punto nel corso degli anni da scienziati e ricercatori, vedono ora le prime applicazioni pratiche soprattutto nella cucina. Infatti tra le ultime invenzioni si trovano frigoriferi e lavastoviglie che non utilizzano elettricità, ma vi sono anche lampadine e computer con alimentazione alternativa.

cucina moderna

Presa di Controllo Remoto 5 Spine Smart Wireless Interruttore conTelecomando e Spine di Automazione Luci (5 connettori Telecomando + 1) - Bianco WEINAS

Prezzo: in offerta su Amazon a: 29,95€


Esempi di elettrodomestici senza corrente

notebook Luce senza corrente Un esempio di elettrodomestici senza corrente è Luce, computer wireless portatile ideato dal progettista italiano Andrea Ponti e che funziona a energia solare: infatti l'alimentazione è data da due pannelli solari che ricaricano continuamente le batterie. Uno è sotto la tastiera, l'altro sul retro dello schermo: in questo modo il pc si ricarica anche quando non viene usato. La struttura è in policarbonato trasparente. La lampadina Bulbo Solar Bottle, invece, è pensata per ottenere un'illuminazione senza usare la corrente elettrica. Inventata dal brasiliano Alfredo Moser, è un congegno fai da te semplicissimo da realizzare e che si basa sulla rifrazione solare attraverso l'acqua. La lampadina è composta da una bottiglia di plastica da due litri riempita completamente con una soluzione di acqua e candeggina (quest'ultima ha lo scopo di mantenere la bottiglia pulita e trasparente). Per montarla si deve forare con un trapano il tetto e fissare nel foro con resina poliestere la bottiglia: colpita a 360° dai raggi solari, la lampadina emette un'energia pari a 40-60 watt attraverso la rifrazione orizzontale. Purtroppo non sempre si può applicare.

  • elettrodomestici Il fai da te comprende anche i lavori di manutenzione e di riparazione degli elettrodomestici. I primi sono certamente più semplici dei secondi, perché chiaramente indicati nei manuali di acquisto de...
  • Aumentare la durata del ferro da stiro Senza dubbio il ferro da stiro è uno degli elettrodomestici di maggiore diffusione all’interno delle nostre abitazioni. Occorre però fin dalle primissime battute comprendere alcuni elementi di base ch...
  • Alcune note di base Uno degli elettrodomestici più diffusi all’interno delle nostre abitazioni è senza dubbio la lavastoviglie. Non si raggiungono di certo i picchi di diffusione di elettrodomestici di tipo differente, c...
  • Alcune note La sicurezza in cucina è oggi uno dei must all’interno delle nostre abitazioni. Senza dubbio occorre fare un chiarimento iniziale e comprendere a cosa è giusto fare riferimento ogni qual volta sentiam...

Yongse Presa intelligente con controllo app per IOS e Android, bianco

Prezzo: in offerta su Amazon a: 20,99€
(Risparmi 12€)


Circo, la lavastoviglie senza elettricità

lavastoviglie Circo Tra gli elettrodomestici senza corrente della cucina vi è Circo indipendent Dishwasher: si tratta di una lavastoviglie che non usa l'elettricità e che lava i piatti usando pochissima acqua soltanto in un minuto. Progettata dal designer Chen Levin, è in pratica una scatola di plastica trasparente in cui vengono inseriti i piatti da lavare: vi è una bacinella da riempire con l'acqua e a cui si deve aggiungere una tavoletta di acetato di sodio per farla riscaldare immediatamente. L'alimentazione è manuale in quanto è presente una manovella che aziona, grazie alla forza delle braccia, il meccanismo di centrifuga: questo farà schizzare l'acqua sui piatti, lavandoli in un minuto. Quindi si apre il coperchio per fare asciugare rapidamente i piatti. Il consumo d'acqua per ogni carico è di soli 2,7 litri, tuttavia ha una capienza molto limitata. Comunque per le piccole quantità è a emissioni zero.


Elettrodomestici senza corrente: Il bio robot refrigerator

bio box refrigerator Tra le novità più recenti a proposito di elettrodomestici senza corrente vi è il bio robot refrigerator: progettato dal designer russo Yuriy Dmitriev, è un frigorifero molto particolare, da applicare in verticale o in orizzontale sia alle pareti che al soffitto in quanto molto sottile e dalle dimensioni contenute. Mantiene freschi i cibi e le bevande utilizzando un gel a base di biopolimeri, macromolecole biologiche che assorbono il calore proveniente dall'esterno grazie alla luminescenza. Infatti il bio robot trasforma i raggi ultravioletti in luce visibile per il raffreddamento tramite le lunghezze d'onda. Quando si inserisce un alimento, il bio robot crea una sacca indipendente con il gel che lo avvolga e lo conservi alla temperatura ideale. In questo modo vengono anche eliminati i ristagni di odori che invece sono caratteristici dei normali frigoriferi e gli alimenti sono disponibili immediatamente perchè non c'è uno sportello da aprire.



COMMENTI SULL' ARTICOLO