Fioriere in legno

Fioriere in legno: i modelli

Una fioriera in legno deve corrispondere al diametro di una pianta o nel caso di piante arbustive alla larghezza del tronco; ci sono tuttavia delle regole ben precise che riguardano la scelta di contenitori in legno che vanno adattati a seconda degli stili reimpostati. Con il legno si possono produrre svariati tipi di fioriere eccezionali per qualità e bellezza. E’ tuttavia importante tener presente che piante con uno sviluppo radicale accentuato, richiedono un contenitore molto profondo. La maggior parte hanno la base piatta, ideale per l’appoggio su terrazze, terrapieno o muri di cinta. Ci sono però anche fioriere che hanno dei piedini di sostegno a zampa di leone e modanature di ferro battuto. L’aspetto decorativo del legno, si rivela anche nelle venature e nelle radiche. Alcuni hanno venature appena individuabili, altre invece presentano dei chiaroscuri che consentono un trattamento con semplice vernice trasparente che ne accentua la bellezza. Tutti i legni per le fioriere devono fondamentalmente resistere alla compressione generata da terreno, radici della pianta e acqua per l’innaffiatura. Il modello in questo caso va scelto in base alla caratteristica di ogni singola pianta con misure ben precise ed equamente distribuite tra lunghezza, altezza e profondità, in modo da garantire robustezza al contenitore su ogni singolo centimetro quadrato.

Fioriere in legno

Blinky 9613620 Fioriere, Legno, Smontate

Prezzo: in offerta su Amazon a: 42,04€
(Risparmi 3,96€)


Fioriere in legno: la scelta dei colori

Fioriere in legnoLe forme ed i colori delle fioriere devono essere in armonia con lo stile, ma anche con quelli delle coltivazioni. Se si intende coltivare piante arbustive per la produzione di fiori o frutti e se i colori sono prevalentemente bianchi, spicca in tutta la sua bellezza un contenitore di legno chiaro, di un celeste o di un verde bottiglia. Quando ci troviamo in presenza di una serie di fiori e piante che intendiamo posizionare in modo contiguo e trattandosi di colori diversi, è maggiormente indicata una fioriera in legno color terra o semplicemente nero opaco. La tipologia di arredo di un elegante giardino consente tuttavia grazie ai colori naturali del legno, di sceglierle diverse tra loro. Acquistando quindi fioriere in legno in svariati colori, ci sarà sempre a disposizione un contenitore che meglio si adatta ad una pianta magari giovane, o per il rinvaso di una che sta appena crescendo. Naturalmente si tratta di gusto personale oltre che di esigenza delle piante stesse ma l’estetica è anch’essa importante, per cui se la pianta giovane è di piccolissime dimensioni, allora la scelta deve ricadere su una struttura adeguata. In tal caso, la fioriera non deve essere molto grande, per evitare di rompere l’armonia e l’estetica del giardino o della terrazza.

  • fioriera in legno Avete deciso di rimpiazzare i vostri vecchi vasi rovinati dal tempo ma non sapete come fare senza spendere un capitale? Con questa guida vi insegniamo a realizzare una bella fioriera in legno fai da t...
  • fioriera in legno Optare per le fioriere in legno da mettere nel proprio giardino o su un terrazzo sarà sicuramente una ottima soluzione per contenere piante e fiori. Vasi e fioriere in legno a prezzi convenienti sono ...

Blinky 9613610 Fioriere, Legno, Smontate

Prezzo: in offerta su Amazon a: 30,92€
(Risparmi 1,08€)


Fioriere in legno: la qualità

La scelta di fioriere in legno è importante non solo dal punto di vista dei modelli e dei colori,bensì è subordinata a quella strutturale; infatti, ci sono legni altamente resistenti che garantiscono robustezza e durata. Ecco allora che è molto indicato l’acero di colore chiaro, tendente al giallo rosato con eleganti venature la cui superficie è lucida e setosa, e si presta per lavori di ebanisteria per interni ed esterni,e quindi anche per la realizzazione di fioriere. Il castagno invece, essendo un albero semiduro, è disponibile di colore bianco giallastro o bruno, ed è l’ideale per gli usi esterni grazie alla sua ottima resistenza all’umidità e alle variazioni di temperatura. Per una terrazza, con una copertura adeguata, si possono tuttavia posare fioriere in legno meno resistenti alle intemperie ma altrettanto dure. Tra queste sicuramente sono appropriate quelle di frassino in quanto si tratta di un legno molto duro, di colore bianco rosato simile alla madreperla. Il vantaggio è che si può lucidare e pulire molto bene ,e se è necessario si riesce a curvare agevolmente con il vapore. Infine per quanto riguarda le fioriere in legno per usi in ambienti non esposti direttamente alle intemperie,come nel caso di serre o interni di un’abitazione, ci sono i legni pregiati come il mogano e il palissandro che hanno una grana finissima, sono lussuosi, facilmente lucidabili e soprattutto non si deformano a contatto con l’umidità.


Posizionamento

fiorieraLe fioriere in legno, sono in grado di ravvivare l’ambiente in cui vengono posizionate. Grazie alla loro funzionalità e praticità è possibile collocarle sia all’interno della casa che all’esterno. Esistono vari modelli, dimensioni, colori e prezzi tra i quali poter scegliere ed è fondamentale sapere anche dove è meglio posizionare la propria fioriera. I modelli piccoli possono essere appesi a balconi e terrazzi, in quanto il peso ridotto non causa problemi ai supporti e permettono invece di abbellire e colorare i balconi e i davanzali della casa. Se invece si sceglie una fioriera di dimensioni maggiori è bene posarla a terra, magari nel proprio giardino, appena fuori la porta di casa in segno di benvenuto per gli ospiti, amici e parenti che visiteranno la casa e saranno cosi accolti da fiori colorati in grado di diffondere allegria e vivacità .



Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO