Laterizi



In questa pagina parleremo di :

Cosa sono:


Oggi come oggi, quando si pensa al laterizio, si pensa a tutto ciò che può essere impiegato nella costruzione di opere edili, dai muri perimetrali a quelli divisiori, dai tramezzi alle tamponature, dai solai alle coperture. Quindi si tratta di un termine il cui significato è molto esteso, in quanto si possono sia indicare le tegole che le mattonelle, oppure i mattoni, o ancora le pignatte, i coppi oanche letavelle.

in realtà, il termine “laterizio” risale ai romani e alle relative tecniche di costruzione. Ad oggi, si può di dire che più o meno la produzione di laterizia dei nostri giorni non è molto diversa da quella effettuata dai romani, anche se tale produzione oggi stata velocizzata e perfezionata attraverso processi di automatizzazione.

E’ importante, però, sapere come viene costruito un laterizio, quindi un mattone o una tegola o elementi affini. La materia prima da cui il laterizio viene ricavato è sicuramente l’ argilla, che però viene sottoposta a determinati trattamenti il cui scopo è quello di permetterle di possedere determinate caratteristiche: Innanzitutto, sono cottura, l’ argilla si solidifica, e inoltre diviene incredibilmente resistente e solida. Inoltre ha anche altre caratteristiche, come la robustezza, e la capacità di isolare termicamente e acusticamente un ambiente. Queste caratteristiche ovviamente sono indispensabili all’ interno dei laterizi, che comunque dovranno andare a formare un’ abitazione o comunque sia una struttura, e pertanto dovranno assicurare forza, robustezza e capacità di resistenza alle sollecitazioni esterne, oltre che isolamento termoacustico.

Ovviamente in commercio esistono varie tipologie di laterizi, diversi fra loro per tecniche di lavorazione e procedimenti o per la loro destinazione. Ovviamente ognuna di queste tipologie ha delle caratteristiche diverse, che derivano dai diversi procedimenti cui sono stati sottoposti, il cui scopo è quello di creare dei laterizi adatti ad una specifica destinazione. Pertanto , è necessario conoscere, soprattutto per un fai da te, le varie tipologie di laterizi e le loro caratteristiche specifiche, in modo da sapere sempre quandoe dove usare una tipologia di laterizio piuttosto che un’ altra.


Blocchi di siporex:


I blocchi di siporex sono dei blocchi di calcestruzzo cellulare aerato che si ottiene dalla miscelazione di cemento e sabbia silicea. Tali blocchi possono essere di varieforme, dimensioni e anche peso. Le loro capacità principali sono la capacità di isolare termicamente, la facilità di lavorazione e l’ altissima resistenza al fuoco. Inoltre, si tratta di laterizi anche resistenti all’ acqua e isolanti acusticamente. Esteticamente, si tratta di blocchi bianchi molto simili al polistirolo e anche piuttosto leggeri, ma molto resistenti, e infatti possono essere utilizzati anche nella realizzazione di strutture portanti didimensioni contenute. Esistono poi blocchi di siporex ottenuti con un impasto che prevede dosi maggiori di calce per renderli ancora più resistenti , uniformi e facili da intonacare, che comunque non perdono la relativa leggerezza in confronto alle altre tipologie di laterizi. Questo tipo di laterizio inoltre può essere facilmente tagliato con un seghetta o con una grossa lima, tuttavia bisogna considerare che la lama si consumerà in maniera molto veloce.

I blocchi di siporex sono molto leggeri, resistenti all’ acqua e molto semplici da maneggiare, e sono ottimi per preparare arredi in muratura, come cucine in muratura, camini, piccole dependance o muretti.


mattoni refrattari:


I mattoni refrattari sono realizzati con in argilla con un’ alta percentuale di allumina e silice. La loro caratteristica più importante è la loro resistente alle temperature anche altissime (anche maggiori ai 1000 gradi), infatti si tratta di mattoni in grado di sopportare shock termici davvero notevoli senza alterarsi in alcun modo, quindi senza deformarsi o incrinarsi. Oltre alla resistenza termica questo tipo di mattoni ha anche un’ alta resistenza meccanica, poiché sono composti da una grana molto sottile e compatta. Le ditte producono questi mattoni in varie forme, colori e dimensioni, e anche con resistenze diverse: ad esempio si possono trovare mattoni refrattari a listelli, a cuneo o antichizzati, e ovviamente la scelta deve essere condotta in base alle proprie esigenze, possibilità e preferenze. Spesso anche le caratteristiche interne del prodotto, come la resistenza o la capacità di isolare termicamente e acusticamente è diversa, perché cambia anche il metodo di cottura cui il materiale è stato sottoposto o, addirittura, anche la composizione del materiale.

I mattoni refrattari possono essere utilizzati sia per la costruzione che per il rivestimento di forni, barbecue, caminette, canne fumarie, stufe o caldaie, e più in particolare per rivestire superfici molto esposte al fuoco e alle alte temperature, comead esempio i piani fuoco e i davanzali dei forni a legna. Questo non toglie che si tratti di laterizi che possano essere utilizzati per altri fini, come il rivestimento di balconi ecc ecc.

Questo tipo di mattone si compra presso i negozi di materiale edile o dai rivenditori di prodotti per fumisteria. Il costo per un singolo mattone refrattario è minore di 1 euro, e in genere bastano 20 mattone per rivestire 1 mq di superficie.


Mattoni autobloccanti:


I mattoni autobloccanti costituiscono un tipo di laterizio molto particolare: si tratta, infatti, di mattoni che non necessitano di malte per essere fissati gli uni agli altri, ma si incastrano tra loro e costituiscono una superficie compatta senza bisogno dicollanti o di cementi, in modo tale che il risultato è ancora più solido ecompatto del solito. Esistono ovviamente mattoni autobloccanti di varie dimensioni, misure e colori,e si possono adattare, infatti, a qualsiasi tipo di terreno e superficie, e di vari materiali, infatti vengono utilizzati materiali diversi per la costruzioni di questo tipo di mattoni: dall’ argilla al cotto, dalle pietre naturali al calcestruzzo. Qesto tipo di mattoni è molto durevole nel tempo e molto resistente, e infatti può essere usato anche per pavimentazioni urbane che prevedono il passaggio di auto, pullman e camion. Alcuni mattoni sono trattati in modo tale da assumere proprietà antisviolo ed antigelo. Inoltre, si tratta di mattoni molto resistenti a tutti gli agenti atmosferici in generale, come il vento o il sole battente. Questo tipo di mattoni può essere utilizzato con ottimi risultati nella realizzazione di pavimentazioni esterne, di marciapiedi aperti anche al traffico veicolare, e di piazzali e vialetti, dato che il risultato è una superficie compatta, liscia e molto omogenea. Questo tipo di laterizio si può comperare presso i negozi che si occupano di vendita di materiali edili o anche su internet su siti specializzati, ad un prezzo di circa 20euro al mq.


Mattoni forati:


I mattoni forati sono uno dei tipi di laterizio maggiormente utilizzato all’ interno del mondo dell’ edilizia, sia per opere interne che esterne, in particolare per le caratteristiche tecniche che possiedono.

I mattoni forati sono infatti elementi particolarmente leggeri, che offrono un ottimo isolamento sia termico che acustico. Si utilizza, quindi, sia per la realizzazione di pareti divisorie interne, che nella realizzazione di muri esterne, per assicurare una buona protezione termica e acustica dell’ interno. Essi possono essere reperiti in varie dimensioni, con uno spessore che parte dai 4-5 centimetri ai20 cm circa.

Questo tipo di mattone viene realizzato con acqua ed argilla, e si tratta di mattoni anche chiamati “mattoni faccia a vista”, se non sono ricoperti da intonaco. Si dividono quindi in due tipologie, i pieni e i forati. Quelli forati sono appunto composti anche da fori , il cui numero varia da 3 a 21, ma comunque ilvuoto non deve superare il 70% del volume totale, ma che deve essere contenuta tra il 45 e il 50% se si vuole utilizzarli per una struttura portante (sempre in una zona non sismica), tra il 50 e il 55% per l’ utilizzo in murature di tamponamento, e dal 55 al 70% per murature di tamponamento . Essi ovviamente vengono prodotti in varie dimensioni, forme e colori: esistono, ad esempio, i mattoni gialli, rosa, rosso o blu/grigio , e inoltre possono anche essere decorati con vari motivi.

Per quanto riguarda le caratteristiche di questi mattoni, esi posseggono : plasticità, derivante dal materiale utilizzato, refrattarietà, ovvero la capacità di resistenza agli shock termici, isolamento termico, dovuto all’ alta conduciblità termica dei materiali, traspirazione, resistenza a compressione e flessione e fono assorbenza, quindi sono anche ottimi dal punto di vista dell’ isolamento acustico. Il prezzo di un mattone forato di lunghezza di 25 cm, altezza e larghezza di 12, oscilla fra gli 80 centesimi ad 1 euro circa.


Laterizi: I blocchi di calcestruzzo:

I blocchi di calcestruzzo sono dei mattoni che si ottengono dall’ impasto di materiali inerti, come sabbia o ghiaia, e cemento, secondo precise proporzioni. Ovviamente è dalle caratteristiche del calcestruzzo che dipendono le qualità e le tipologie dei vari blocchi. I blocchi sdi calcestruzzo possono essere lisci o anticati, ad alto isolamento termico o in calcestruzzo alleggerito, ad alto isolamento acustico ecc ecc, quindi le tipologie di blocchi di calcestruzzo sono davvero tante.

I blocchi di calcestruzzo sono composti da un materiale il cui impatto ambientale è poco significativo, soprattutto se si tiene in conto che i suo i componenti, come l’ acqua e i materiali inerti, sono elementi naturali e non nocivi. Inoltre i blocchi di calcestruzzo, commercializzati in varie misure, sono anche più economici dei blocchi in cemento. Inoltre, è anche possibile reperire sul mercato dei blocchi di calcestruzzo ad incastro, in varie dimensioni, che possono accogliere piante erbacee e floreali. I moderni blocchi di calcestruzzo, poi, presentano un’ ottima resistenza alla compressione, e sono più pratici per la posa in opera.

SI tratta di mattoni da scegliere un po’ in tutte le evenienze, ottimi anche per lar realizzazione di pavimentazioni esterne, perché, dato che si possono posizionare delle piantine nei suoi fori, sono di grande impatto visio.




  1. Commenti
  2. Invia ad amico

commenti

nome:

email:

commento :

Invia articolo ad un amico










Articoli Correlati


tegole in laterizio
tegole in laterizio

La copertura di un tetto, può essere realizzata con diversi materiali, a seconda delle esigenze architettoniche, estetiche e funzionali. Il rivestimento più esterno del tetto, è composto da listelli d ...

Vai alla pagina tegole in laterizio
laterizi forati
Laterizi forati

I laterizi forati (laterizi per solai) presentano forme, dimensioni e caratteristiche differenti, ma vengono raggruppati in due categorie, A e B, a seconda della funzione che svolgono nella struttura. ...

Vai alla pagina Laterizi forati
termosifoni
Riscaldamento Casa

Il riscaldamento dell'abitazione è sicuramente un argomento molto vasto, infatti in questa sezione andremo a parlare del riscaldamento della casa a 360 gradi. Vi starete chiedendo però, precisamente ...

Vai alla pagina Riscaldamento Casa
piastrelle
Piastrelle

Occuparsi di fai da te può essere un' operazione allo stesso tempo divertente, in quanto richiede creatività e permette di rilassarsi, ma allo stesso tempo particolarmente utile, in quanto permette di ...

Vai alla pagina Piastrelle