Coltivazione zucca



In questa pagina parleremo di : zucca

Informazioni:


La zucca è una pianta propria dell' America centrale, anche se i semi più antichi sono stati ritrovati in Messico, e risalgono al 7000 circa a.C. E' stata importata in occidente subito dopo la scoperta dell' America, insieme alle patate e ai pomodori. Si fa comunemente uso della zucca in vari settori, dalla cucina, alla cosmesi. Questo, perchè la zucca possiede non poche virtù. A partire dalla polpa, infatti, la zucca possiede carotenoidi, mucillagini e sostanze pectiche. Nei semi, invece, è possibile trovare fitosteroli, olii grassi, melene e fitolecitina. I semi di zucca, inoltre, hanno anche non poche proprietà medicamentose, e sono infatti indicati per combattere la tenia echinococco, comunemente conosciuta come verme solitario, che neutralizzano paralizzandolo e favorendo il distacco dalla parete intestinale. La loro assunzione a tale scopo è particolarmente indicata in quanto non prevede delle controindicazioni. I semi di zucca, inoltre, sono anche capaci di prevenire e di combattere le infezioni della pelle e di prevenire malattie urinarie. La polpa della zucca, invece, viene usata per i suoi effetti diuretici.

Per quanto riguarda l' uso che se ne va in cosmesi, la zucca è particolarmente indicata per rendere la pelle più luminosa e levigata, e a tale scopo era utilizzata sia dai rimedi casalinghi della nonna, sia dalla cosmetica odierna.

In cucina, invece, la cucina può essere cucinata in tutti i tipi di piatti, dall' antipasto al dolce. Molte sono, infatti, le ricette che usufruiscono della zucca per la creazione dei piatti più vari e saporiti. Uno dei piatti più famosi che contempla l' utilizzo della zucca, è l' americana pumpkin pie, ovvero la famosissima torta di zucca.

Infine, in ogni parte del mondo, la zucca è utilizzata anche come contenitore: gli africani rendono cave le zucche per farne dei contenitori, cosa che era molto frequente presso gli antichi, che spesso coltivavano zucche dalla buccia particolarmente dura nelle campagne proprio con lo scopo di ricavarne dei contenitori per l' acqua, per il vino o per altri liquidi.


Terriccio e semina:


pianta di zuccaOgni pianta ha bisogno del proprio terriccio, in grado di dare ad essa tutte le sostanze di cui ha bisogno. Il terriccio deve essere adatto a soddisfare tutte le esigenze della pianta, in quanto diventerà la sua casa fino al prossimo rinvaso, ammesso che questo avverrà e che la pianta sia coltivata in vaso. Pertanto, è bene fare attenzione che il terriccio abbia tutte le caratteristiche ideali per far crescere e vivere la pianta nel migliore dei modi. Per quanto riguarda la coltivazione della zucca, questa non è particolarmente esigente su questo fattore, anche se è preferibile utilizzare un terreno ben drenato e ricco di sostanze organiche. Prima della coltivazione della zucca vera e propria, è bene smuovere il terreno per renderlo più morbido e friabile e rimuovere da esso tutte le eventuali erbe infestanti che possono sorgere.

E' bene seminare la zucca tra i mesi di aprile e maggio, ovvero quando la temperatura inizia a stabilizzarsi intorno ai dieci gradi circa. Ogni seme deve essere immesso in apposite buche scavate a tre o quattro centimetri di profondità e distanti tra loro circa centoquaranta – centocinquanta centimetri. In ogni buca, poi, dovranno essere immessi tre o quattro semi. Dopo che le piante sono spuntate, è necessario che si effettui un' operazione di diradamento, ovvero è necessario eliminare dalle buche tutte le piantine più fragili, lasciando solo le più forti, che saranno un massimo di due per buca.


Pratiche colturali:


Ogni pianta ha bisogno di determinate cure e attenzioni atte a soddisfare sempre le sue esigenze.

Anche la coltivazione delle zucche prevede operazioni come la concimazione, la sarchiatura o la potatura.

Per quanto riguarda la concimazione, questa va effettuata usufruendo di letame maturo, che deve essere opportunamente legato al terriccio tramite l' ausilio di una zappa. Il letame da utilizzare può essere reperito in appositi negozi specializzati.

Per quanto riguarda la cimatura delle piante, questa deve essere effettuata periodicamente, o meglio ogni qualvolta la pianta ne avrà bisogno, usufruendo di un coltello o di forbici, a patto che siano accuratamente disinfettati e affilati, in modo da non causare traumi o infezioni alla pianta. Questa operazione prevede la cimatura del tralcio principale e il taglio deve avvenire a partire dalla seconda o dalla quarta foglia (questo dipende dalla grandezza della piana). Per aumentare le dimensioni delle zucche, è necessario fare in modo che la pianta possegga solo due o massimo tre zucche alla volta.


Coltivazione zucca: Raccolta e clima ideale:

La raccolta delle zucche deve avvenire nel periodo tra settembre e novembre, quindi durante l' autunno, prima che le piante secchino a causa del freddo eccessivo e quando il frutto è abbastanza maturo per essere colto.

Per quanto riguarda il clima, è molto importante fare attenzione a che la pianta non si trovi in condizioni climatiche particolarmente avverse alle sue esigenze, in quanto potrebbe risentirne eccessivamente, così come anche i suoi frutti. E' bene, quindi, che si assecondino le preferenze della pianta su questo settore, e, quando ce ne fosse bisogno, provvedere a proteggerle con mezzi appositamente ideati. La pianta di zucca, infatti, preferisce un clima non troppo caldo né troppo freddo, quindi mite, la cui temperatura varia da un massimo di venticinque gradi, a un minimo di diciotto. E' assolutamente sconsigliato permettere che la pianta sia esposta a temperature fredde intorno ai dieci gradi, ma anche a temperature eccessivamente alte (trenta gradi circa), poiché la pianta ne soffre.


coltivazione zucca
coltivazione zucca

La coltivazione della zucca è una delle più diffuse negli orti italiani. Ortaggio appartenente alla famiglia delle cucurbitacee, proveniente dall’America centrale, si caratterizza per l’alto numero di ...

visita : coltivazione zucca


  1. Commenti
  2. Invia ad amico

commenti

nome:

email:

commento :

Invia articolo ad un amico










Articoli Correlati


ciliegio
Coltivazione ciliegio

La scelta di occuparsi di giardinaggio deve essere ponderata e conseguente ad una vera e propria passione per il mondo delle piante e della natura in generale. Generalmente, le piante sono viste dai p ...

Vai alla pagina Coltivazione ciliegio
coltivare il melone
Coltivazione melone

Molte persone scelgono di dedicarsi al giardinaggio per godere dei molti benefici che questo riesce a dare: occupandosi delle proprie piante, indipendentemente dal loro numero, permette di trascorrere ...

Vai alla pagina Coltivazione melone
rosmarino in vaso
Rosmarino coltivazione

Molte persone scelgono di dedicarsi alla pratica del giardinaggio: questo perchè si tratta di un hobby capace di dare molti benefici: Occuparsi delle proprie piante peremette di rilassarsi, di passare ...

Vai alla pagina Rosmarino coltivazione
aglio
Coltivazione aglio

Molto spesso si sceglie di coltivare delle spezie o delle verdure con il metodo del fai da te, quindi all' interno della propria casa o nel proprio cortile, creandosi un piccolo orto o un piccolo frut ...

Vai alla pagina Coltivazione aglio