Collane Fai da te



In questa pagina parleremo di :collane

partecipa al nostro quiz su: conosci le tecniche del fai da te?
conosci le tecniche del fai da te?

Cosa sono:


Quando ci si occupa di fai da te, è possibile spaziare da un campo all’ altro , scegliendo operazioni di ogni genere cui appassionarsi. Si tratta di operazioni il cui grado di interesse e di attrattiva dipende per lo più dalla persona che gli si approccia, o meglio, dipende da se si ha una passione o meno in quel determinato settore. Sicuramente il fai da te è una tecnica che permette di praticare qualsivoglia operazione, dalla più banale alla più impegnativa: con essa si possono riutilizzare bottiglie di plastica e cose simili, ma si può anche costruire una casa , ristrutturarla ecc ecc. E’ chiaro, quindi, quanto le operazioni che è possibile effettuare con il fai da te non siano soltanto diverse di settore, ma anche per la loro grandezza ed importanza e per il grado di impegno che è importante donare loro.

Un settore che è possibile coltivare tramite il fai da te è quello della bigiotteria: si tratta della costruzione di oggetti per l’ abbellimento del corpo, come tutti sapranno, o meglio di gioielli. Tali gioielli, però, vengono costruiti non con materiali effettivamente preziosi, ma con materiali molto meno cari, che però consentono lo stesso di avere degli oggetti davvero belli e, in molti casi, simili, a quelli per cui invece si spende una vera e propria fortuna. D’ altronde non si può nemmeno dire che si tratti di oggetti senza alcun valore, in particolar modo quando si parla di oggetti di produzione artigianale: Si tratta, infatti, di prodotti unici, spesso davvero molto belli e sorprendenti, che sarebbe assolutamente impossibile comperare se fossero di oro o pietre vere, ma che comunque fanno un’ ottima impressione, e valorizzano molto il vestiario scelto e la persona che li indossa. Le donne lo sanno bene, e anche molti uomini, che l’ accessorio è un dettaglio fondamentale e importantissimo, in quanto attraverso di esso ci si riesce a distinguere, a dare un tocco di originalità e di eleganza.

Attraverso questi oggetti di bigiotteria, inoltre, non c’è nemmeno la paura che i propri gioielli di valore, anche affettivo, vengano rubato o persi per la strada, senza la remota possibilità di ritrovarli: dato il loro modico prezzo, che spesso non arriva ai 20 euro per una collana o un paio di orecchini particolarmente elaborati, perdere bijou non è molto preoccupante: anche se sono oggetti molto belli, almeno ripensando ai soldi persi non si avrà di certo un infarto! Sempre grazie al loro prezzo molto basso, è possibile comprarne di vari colori e stili, in modo da abbinarli al proprio vestiario del giorno, per essere sempre al meglio, sempre impeccabili.

Uno dei prodotti più venduti tra i bijou, insieme ad anelli, orecchini e bracciali, sono proprio le collane. Queste possono essere reperite sia presso dei negozi di articoli industriali, sia presso botteghe di articoli artigianali. Ma è anche possibile fabbricarle con le proprie mani senza molti problemi: sono belle, veloci da realizzare e permettono di esprimere la propria creatività ed il proprio stile come meglio si crede.


Attrezzi:


collane fai da teQuali sono gli attrezzi necessari per costruire una vera e propria perfetta collana fai da te?

Innanzitutto, bisogna procedere col munirsi degli attrezzi. In questo paragrafo saranno citate tutte le pinze necessarie per fabbricare dei bijou e i relativi prezzi (ovviamente in modo indicativo). Sicuramente, sommando il tutto, è possibile che si ritenga la spesa un po’ troppo alta, soprattutto perché poi bisogna comperare anche il materiale, ma si ricorda che questa è una spesa che va affrontata una sola volta, e poi la propria passione può essere coltivata senza alcun problema. Inoltre, si tratta di oggetti abbastanza reperibili, e quindi è anche possibile munirsene poco alla volta, comperando magari prima un oggetto e poi un’ altro ecc ecc.

Ecco, quindi, gli attrezzi che sono necessari per la fabbricazione di collane ed altri bijou:

1. Pinza a punte lisce e curve: si tratta di una pinza, che serve per maneggiare perline particolari, munite di punte lisce ma curvate verso la destra. Il costo è di circa 7-8 euro.

2. Pinze per chiudere i finali: come dice il nome stesso, si tratta di pinze dalla punta massiccia e curva, che serve per chiudere i fili o i laccetti dei vari materiali per assicurare che il tutto si tenga insieme senza slacciarsi. Il prezzo è analogo alla precedente: sempre 7-8 euro.

3. Pinza con punta tonda a scalare: si tratta di una pinza ottima per maneggiare materiali, ma anche per altri tipi di operazioni. Ha una lama appuntita e liscia, mentre l’ altra è sempre appuntita ma “ a scalare”, come se fosse a strati. Il prezzo è sempre di 7-8 euro.

4. Tronchese: non può mancare ovviamente il tronchese, utile per spezzare fili o per unire catene, allo stesso prezzo dei precedenti: 7 -8 euro.

5. Pinza per aprire anelli : si tratta di una pinza munita di una lama appuntita , liscia e dritta, e un’ altra appuntita e liscia ma con la punta arcuata verso l’ interno. Serve per distanziare le parti di un anello per “aprirlo”.

6. Pinza a punte piatte lisce: si tratta di un aggeggio munito di punte appuntite e lisce ma piatte, non circolari. Il prezzo è sempre lo stesso delle precedenti: circa 7 euro.

7. Pinza con punta piatta rivestita: si tratta di una pinza con la punta piatta rivestita da materiale morbido. Serve per maneggiare oggetti delicati o/ e circolari e per tenere fermi i vari oggetti. E’ molto comoda e pratica, e il suo prezzo è sempre di 7-8 euro.

8. Pinza a punta tonda con tronchese: non può mancare l’ ultima ed ottava pinza, quella con delle lame molto affilate e circolari, perfettamente lisce, che costa anch’ essa 7- 8 euro.

Se si vuole acquistare il kit di pinze, è possibile farlo al costo di circa 35-40 euro, e in genere sono incluse cinque pinze in un contenitore di media grandezza, in modo tale che le si possa trasportare in giro, quando e dove si vuole.

E’ anche possibile comperare dei libri su cui seguire delle guide e trarre ispirazioni per realizzare le propri creazioni. Il prezzo è di circa 30 euro, ma ovviamente varia a seconda dell’ editore e dello scrittore, ma anche in base alla professionalità della rivista o del libro.


Materiali:


collane fai da tePer quanto riguarda i materiali, questi invece si possono trovare ad un prezzo molto modico (dai 2 ai 18 euro per confezioni molto grandi e bastevoli per moltissime creazioni), sia su internet che in mercerie e in altri negozi di forniture simili.

Ma quali sono questi materiali che servono per costruire dei gioielli? Ovviamente a seconda di ciò che si vuole creare cambia anche il materiale che è necessario. In questo paragrafo, però, sarà trattato il materiale che in genere non manca nella “scatola delle creazioni” di un appassionato di bigiotteria faida te.

1. Maglina : si tratta di quella specie di “anellini” che servono per creare anelli, bracciali e orecchini di ogni genere, dando il caratteristico effetto della “catena”: sono appunto le maglie di quest’ ultima, ovvero i suoi componenti. Esse vengono commercializzate aperte: si dovranno incastrare nelle altre magline, oppure potranno essere munite di ciondoli ecc, e poi le si chiuderà. Possono essere di varia misura: vi sono quelle più piccole da due-tre millimetri, a quelle che arrivano anche a dieci millimetri.

2. Contromaglie: si tratta di piccoli aggeggi che servono per “agganciare le maglie fra loro o ad una struttura portante. Esse sono di minimo quattro millimetri, ed arrivano ad un massimo anche di 10 -12 millimetri. Anche queste commercializzate aperte, si devono chiudere durate il lavoro per assicurare robustezza alla struttura.

3. Coppette: sono dei piccoli oggetti che si inseriscono ai lati delle perline, e servono per abbellirle e distanziarle fra loro. Possono essere anch’ esse di varie dimensioni, che ovviamente variano a seconda della grandezza della perla, e anche con varie fantasie.

4. Finale:Come dice la parola stessa, si tratta un oggetto che viene posto alla fine di una collana, e che presenta un cerchietto finale al quale agganciare il gancio per chiudere la collana.

5. Filo: il filo può essere di varie dimensioni e materiali: di argento, di metallo, di caucciù, di seta ecc ecc. Il costo è abbastanza modico, le dimensioni vanno da pochi millimetri a tanti centimetri. Ovviamente va scelto a seconda delle esigenze e preferenze.


Collane Fai da te: Perle, perline ecc:

braccialetto Per quanto riguarda le pietre, le perline e i ciondoli che vengono utilizzati, questi sono vari e di vario materiale, dimensione e anche colore. Ecco l’ elenco delle più utilizzate:

1. Murrine: si tratta di cubetti di vetro di murano. Il prezzo è abbastanza alto: circa 2 euro per un cubo di 10mmx10 mm e circa 1 euro perle palline di 10 mm. Ve ne sono comunque di varie dimensioni e colori.

2. Pietre naturali: Vi sono le giade, il quarzo verde, l’ agata bianca, l’ onice nero, il quarzo ecc ecc. In genere, la più costosa è la giada, di cui un pezzo arriva anche a 20-25 euro, ma il resto si possono reperire a pochi euro.

3. Resine: le resine costano poco e possono essere di varie forme: fiori, cuori e colori.

4. Vetri: i vetri sono reperibili, in genere, in perline molto colorate e luccicanti. Il costo è molto basso, le dimensioni e le forme, poi, sono molto varie.

Ovviamente possono anche essere utilizzate perline di plastica o di materiali simili: il prezzo è molto modico: pochi euro per confezioni davvero molto grandi!

A questo punto, non resta altro che comperare tutto ciò che si ritiene necessario e mettersi al lavoro, creando oggetti originali e davvero molto belli ed eleganti, a seconda dei propri gusti.




  1. Commenti
  2. Invia ad amico

commenti

nome:

email:

commento :

Invia articolo ad un amico










Articoli Correlati


collana uncinetto
Come fare collane all'uncinetto

L'uncinetto è un tipo di lavorazione antichissima che giunse in Europa nel tardo medio evo e si modificò nel corso degli anni assumendo le caratteristiche attuali semplificate rispetto al sistema orig ...

Vai alla pagina Come fare collane all'uncinetto
collana fai da te
collane bigiotteria

I diamanti, diceva la canzone, sono i migliori amici delle ragazze, ma ai gioielli in generale nessuna donna sa dire di no. Siano essi preziosi, in pietre dure, in semplice bijoutterie, o realizzati n ...

Vai alla pagina collane bigiotteria
Realizzazione collane all
Come fare collane all'uncinetto video 1

In questo video vedremo come da un semplice bastoncino metallico, l’uncinetto, si possano ottenere graziosi capolavori: centrini, presine ma anche raffinati gioielli. Qui realizzeremo una collana util ...

Vai alla pagina Come fare collane all'uncinetto video 1
Collane bigiotteria fai da te
Collane bigiotteria fai da te

Come si scelgono le collane bigiotteria fai da te? Per fare questo è necessario utilizzare tutta la propria fantasia: questa infatti deve essere messa subito in campo, in quanto in caso contrario, riu ...

Vai alla pagina Collane bigiotteria fai da te