Ristrutturazione edilizia

A chi rivolgersi

La ricerca dell’impresa di costruzioni affidabile e competente è spesso un’esperienza frustrante. Anche quando l’impresa è raccomandata da persone di assoluta fiducia, è buona norma confrontare due o tre preventivi per stabilire la convenienza dei prezzi. Si tenga presente un fatto: un preventivo troppo alto può voler dire che all'impresa non interessa il lavoro; un preventivo molto basso può essere indice di inesperienza. Nel secondo caso, in genere, è richiesto successivamente l’adeguamento.
A chi rivolgersi

PLAFONE PROFESSIONALE 150X50 ANTIGOCCIA HI-TECH SETOLA BIONDA, DIELLE EDILIZIA

Prezzo: in offerta su Amazon a: 17,77€


Descrizione dei lavori

Prima di un preventivo è necessario parlare con l’impresa e fare l’elenco dettagliato dei lavori, e specificare i materiali che si desidera siano utilizzati. Se non si è ancora deciso il tipo di rivestimento delle pareti o la forma degli accessori del bagno, nessun problema, basta indicarlo nella descrizione dei lavori e discuterne con l’impresa prima o durante l’esame del preventivo. Prima di appaltare i lavori è consigliabile richiedere l’offerta scritta con il preventivo dettagliato e relativi prezzi. Sul preventivo devono essere definite le modalità di pagamento. Allo stesso modo quando si modificano alcune voci dell’appalto o si chiedono lavori aggiuntivi si devono discutere subito i nuovi prezzi, non aspettare la fine dei lavori.

    Miscelatore monocomando lavabo 16x16.5cm Cromo Mariani serie Noir

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 86,9€


    Ristrutturazione edilizia: Costi per realizzare la ristrutturazione edilizia

    Per non farsi trovare impreparati, prima di accettare un preventivo è opportuno consultare la guida dove vengono elencati i lavori di ristrutturazione e i costi medi di realizzo. La demolizione totale o parziale di una o più pareti in laterizi forati oppure in blocchi di calcestruzzo e la demolizione del pavimento e del sottostante massetto fino a 10 cm di spessore, eseguiti con attrezzature meccaniche o a mano, compreso lo smaltimento delle macerie con raccolta e trasporto in discarica autorizzata costa 35 euro a mq. La demolizione del solo pavimento o del solo rivestimento compresa la sottostante malta di allettamento, eseguiti con attrezzature o a mano, con relativo smaltimento di detriti in discariche autorizzate, il costo è in media di 25 euro a mq. La realizzazione di un intonaco o il rifacimento di quello esistente con applicazione a mano del premiscelato con posa di guide in alluminio costa 25 euro al mq. La realizzazione del massetto con cemento e sabbia nelle giuste proporzioni fino a uno spessore di 6 cm costa 20 euro. Il costo della posa in opera di pavimenti si aggira intorno ai 16 euro al mq. La posa in opera del rivestimento verticale è di 60 euro al mq, mentre posare il battiscopa costa 10 euro al mq. Naturalmente dal prezzo sono esclusi i pavimenti, il rivestimento, il battiscopa e lo stucco che sono a carico del committente.

    La pittura che comprende la stuccatura, la rasatura degli intonaci interni, la carteggiatura con una mano di fissativo e più mani di tinta costa 20 euro al mq. Fornitura e posa in opera di cartongesso e struttura in alluminio costa 40 euro al mq. Il rifacimento dei tetti costa 40 euro al mq. Gli impianti sono la nota più dolente, poiché il maggior carico di spesa è inclusa proprio in questa voce. L’impianto idraulico costa 250 euro a punto acqua, l’impianto termico 250 euro a punto termico, mentre l’impianto elettrico 60 euro a punto luce. In questo caso bisogna includere 300 euro per l’allaccio e la fornitura del quadro elettrico. Per quanto riguarda l’impianto a gas il costo è di 600 euro dal punto di attacco più vicino. Per gli impianti nel prezzo sono inclusi la fornitura dei materiali e la posa in opera. La rete di distribuzione del gas e della luce deve essere conforme alla legge e certificata. Se durante i lavori di ristrutturazione l’impianto elettrico viene rifatto, è il caso di predisporre l’impianto di condizionamento. In futuro quando si vuole installare un condizionatore non occorre rompere nulla, ma solo montare l’apparecchio. La predisposizione dell’impianto inclusi i materiali costa 150 euro ad attacco. L'installazione della macchina esterna e interna costa 300 euro. Gli importi sono sempre esclusi da Iva. Le spese di materiali come maioliche, piastrelle, sanitari, caldaia, pittura, stucco sono a carico del cliente. I ponteggi vengono conteggiati a parte. I pagamenti vengono effettuati in comune accordo tra le parti.



    COMMENTI SULL' ARTICOLO