Fatture e bonifici Conto Termico

Fatture e bonifici Conto Termico

Introdotto dal 12 dicembre 2012, il conto termico non è da confondere con una detrazione fiscale, come ad esempio la detrazione che riguarda il risparmio energetico oppure la detrazione per il risparmio edilizio. Il conto termico è quindi un contributo che viene assegnato dal GSE, ovvero gestore dei servizi energetici. E' possibile visualizzare il regolamento completo e i vari decreti amministrativi che disciplinano il conto termico sul sito del GSE, nell'ultima settimana, specificatamente il 4 dicembre 2013, il GSE ha introdotto un'aggiunta alle nuove regole, inserendo delle annotazioni sulle fatture e bonifici idonei per la richiesta del conto termico.
Fatture e bonifici Conto Termico

Sourcingmap a13112500ux0416 - Parte la sostituzione di mobili finestra mobile armadio a gas ascensore porta 100n

Prezzo: in offerta su Amazon a: 10,38€


Fatture idonee per Conto Termico

Conto Termico Le fatture devono contenere un'indicazione precisa dell'intervento che è stato eseguito e devono essere idonee per la richiesta del Conto Termico, in caso gli interventi scorporabili siano multipli è necessario scorporarli singolarmente ed eseguire i pagamenti per ogni singolo intervento.

Le fatture devono chiaramente contenere la partita IVA della società emittente e i dati dell'intestatario che vorrà richiedere in seguito il Conto Termico, l'intestatario della fattura deve specificare il suo codice fiscale oppure la sua partita IVA.

In caso l'intestatario della fattura abbia richiesta ad una società di leasing una locazione finanziaria, la fattura allora andrà intestata alla società di leasing.

Alla fine della fattura è necessario controllare che la spesa totale degli importi delle fatture coincida perfettamente con la spesa totale indicata nella specifica scheda di ammissione.

  • montaggio pannelli solari Spesso nelle conversazioni riguardanti gli incentivi per l'efficienza energetica degli edifici esistenti si citano i pannelli solari, il 65% e il conto termico, tuttavia non tutti sanno di che cosa si...
  • esempio di tassello Attraverso il fai da te è possibile venire a trovarsi nella situazione di occuparsi di edilizia, anche leggera: ad esempio, è possibile che una parte o più della propria casa abbia bisogno di manutenz...
  • Com’è fatto un tassello? Sicuramente molti di voi già conosceranno le fattezze di questo strumento tanto utilizzato in edilizia, ma questo non vuol dire che tutti sappiano rispondere a questa domanda....
  • Vari sono i tipi di tasselli che troviamo in questa sezione. Ecco quelli universali: 1. Tassello SX: si tratta di un tipo di tassello in nylon adatto a tutti i tipi di materiale, sia compatto che f...

PUEEN 2014 Nail Art Stamp Collection Set 24B-L STAMPING BUFFET - TEMPO LIBERO - nuovo set di 24 All È possibile imprimere Full Size Stamping Immagine Plates Manicure fai da te (Infinite immagini con la vostra creatività) Ora con BONUS Storage Case

Prezzo: in offerta su Amazon a: 34,99€
(Risparmi 15€)


Bonifici idonei per Conto Termico

Per la richiesta del Conto Termico non è sufficiente pagare tramite normale bonifico utilizzato per le detrazioni fiscali, pena l'annullamento della domanda di Conto termico, si dovrà utilizzare obbligatoriamente il bonifico ordinario. Il bonifico ordinario andrà compilato in maniera specifica facendo particolare attenzione ad inserire l'intestazione e il riferimento al Decreto Ministeriale del 28 dicembre 2012 e al numero della fattura con la relativa data riportata nell'intestazione.

Se all'interno del modulo di bonifico non vi sono campi particolare di compilazione dell'intestazione, nel campo causale va obbligatoriamente riportata l'intestazione della fattura comprensiva di codice fiscale o partita IVA dell'intestatario, e partita IVA o codice fiscale di chi riceve il pagamento e quindi della società. Nel caso si richieda una locazione finanziaria o qualunque altro tipo di finanziamento differente dal leasing, la causale del bonifico dovrà essere completata correttamente inserendo i riferimenti del soggetto responsabile comprensivo di nominativo e partita IVA.

Nel caso il pagamento del bonifico ordinario avvenga da un soggetto che non è il diretto interessato, è necessario inserire nella causale la dicitura pagamento effettuato per conto di.., comprensivo di nome, codice fiscale o partita IVA del soggetto. Nel caso la fattura non possa essere emessa entro la data del pagamento, all'interno della causale andrà indicato il numero d'ordine al posto del numero della fattura, successivamente si dovrà inviare al GSE la copia della fattura e la copia dell'ordine ed una copia della ricevuta del bonifico che deve comprendere quindi il numero d'ordine riportato successivamente sulla fattura.


Particolari esenzioni per la presentazione di fatture o ordini al GSE

Non è necessario presentare fatture o ordini per la richiesta del Conto Termico per la realizzazione di un impianto su edifici della Pubblica Amministrazione, se è stato redatto un contratto di rendimento energetico PA ed ESCO. Le società ESCO sono particolari aziende che si occupano di effettuare determinati interventi al fine di migliorare il risparmio energetico, assumendosi la responsabilità dell'impianto e gli oneri della realizzazione. Successivamente il rendimento energetico verrà suddiviso tra il soggetto e l'ente ESCO.

Sono esenti dal presentare fatture tutti gli edifici privati che hanno redatto un contratto di prestazione o di servizi energetici con la società ESCO e che quindi vi sia un rapporto ESCO/privato.



Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO