Porte a battente

Le caratteristiche delle porte interne

Le porte interne hanno lo scopo di adempiere a diverse funzioni all'interno di una casa: per questo risultano elementi indispensabili. Infatti non sono solo molto pratiche e funzionali ma anche dei veri e propri complementi d'arredo. Le porte interne servono per delimitare gli spazi interni dell'abitazione in quanto separano un ambiente dall'altro e quindi danno una grande privacy alle persone nelle stanze quando le si chiude. Allo stesso tempo attutiscono i rumori e i suoni e danno valore aggiunto agli ambienti perché possono essere decorate con dettagli estetici di varia natura. Ad esempio le porte possono essere di materiali diversi e adottano anche decorazioni e maniglie in vari stili: in questo modo il risultato è differente in base alle proprie esigenze e ai propri gusti personali.
Esempio di porta interna

Mila, Modern 590267 ProStyle, Battente per porta, 15,24 cm, Nero (schwarz)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 16,69€
(Risparmi 6,19€)


Le tipologie dei serramenti: le porte a battente

Porta a battente in vetro Le porte interne si suddividono in tre tipologie differenti in base al sistema di apertura e chiusura adottato: quindi possono essere scorrevoli, a libro o a battente. La porta a battente è quella più tradizionale e si caratterizza per aver bisogno di un notevole spazio per aprirsi: di conseguenza quando la si installa è necessario prendere le misure con molta attenzione. Questo sistema di apertura può adottare una o due ante e la sua superficie può essere suddivisa in pannelli oppure liscia. Alcuni modelli di porta a battente hanno elementi che consentono di adattarli in maniera flessibile ai diversi spazi e situazioni. Ad esempio se l’anta e il telaio sono riversibili, si può modificare in ogni momento il senso con cui la porta a battente si apre: in questo modo si ha uno spazio maggiore in una o nell'altra stanza in base alle proprie esigenze.

  • porta scorrevole esterna Quando si possiede una casa e ci si dedica al fai da te, moltissime sono le operazioni con cui si può avere a che fare, a partire dal giardinaggio, oppure attraverso il fai da te in campo edile, che p...
  • In una casa, come molti sapranno, non tutti i muri hanno la stessa funzione. La distinzione più netta che possiamo fare, infatti, è quella tra muri portanti e muri divisori. I primi sono muri particol...
  • aprire lucchetto Ritrovarsi nella necessità di aprire un lucchetto in assenza della rispettiva chiave può voler dire solo due cose, che siete un ladro alle prime armi che sta tentando di rubare una bicicletta in strad...
  • scatola porta gioielli Per prima cosa occorre procurarsi una scatola. La grandezza e il formato sono a propria discrezione dipende anche dalla quantità di gioielli che si vogliono inserire all'interno e dallo stile che si v...

Zanzariera per balconi/porte - anta a battente e telaio bianco in alluminio Sol Royal 100x215cm -protezione anti-insetti

Prezzo: in offerta su Amazon a: 37,99€
(Risparmi 8€)


Come installare una porta a battente

Porta a battente in legno Per montare una porta a battente interna si hanno a disposizione due opzioni diverse tra cui scegliere: nel primo caso si acquista la porta completa di telaio, nel secondo si installa una nuova anta su un telaio già esistente. In entrambe le situazioni servono alcuni attrezzi, tra cui un martello, un certo numero di cacciaviti, una livella per assicurarsi che il risultato sia perfettamente diritto, un avvitatore elettrico e guanti per proteggersi le mani durante il lavoro. Allo stesso tempo ci si deve assicurare che vi siano tutti i pezzi, come la maniglia, la serratura e i cardini. Infine è necessario prendere accuratamente le misure del telaio e dell'anta, così da essere sicuri che la porta a battente abbia lo spazio sufficiente per aprirsi sia verso l'esterno che verso l'interno e per un passaggio agevole.


Porte a battente: Il montaggio del telaio dell'anta della porta

Porta a battente in alluminio Quando si monta una porta a battente è meglio che l'anta sia già incardinata sul telaio così da essere sicuri che questi due elementi abbiano una perfetta corrispondenza all'altezza della serratura: in caso contrario è sufficiente anche un dislivello di un solo millimetro perchè la porta non si apra e non si chiuda agevolmente. Dopo aver posto all'interno del vano porta il telaio, lo si fissa con le viti a legno e un avvitatore elettrico. Quindi si riempie con poliuretano espanso lo spazio tra il muro e il telaio. Il passo successivo è il montaggio della cornice della porta, usando una certa quantità di silicone o di materiale collante. Infine, perché la porta a battente sia perfettamente funzionante si applicano la serratura e la maniglia (in alcuni casi la serratura è già montata sulla porta) e si controlla che entrambe siano a posto.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO