Cassaforte in casa

Prevedere l'inserimento di una cassaforte in casa

Il momento migliore per decidere l'installazione di una cassaforte in casa, si svolge durante la costruzione o la ristrutturazione dell'abitazione. In fase di lavori, si può infatti scegliere una determinata stanza e prevedere al suo interno l'inserimento di una nicchia, destinata ad accogliere la cassaforte. Scegliere la camera da letto, piuttosto che il soggiorno, dipende dalle esigenze e dalle opinioni degli abitanti in materia di sicurezza. L'unico fattore da rispettare è che non esista un flusso di impianti nella parete ospitante. Questo accorgimento acquista un valore aggiunto quando si decide di installare una cassaforte in casa a lavori compiuti. In questo caso è importante procurarsi un piano dell'abitazione, individuare una parete adeguata e comprendere se essa nasconda tubazioni dell'acqua o impianti di natura elettrica, telefonica o legati alla domotica. Lo spazio richiesto dalla cassaforte è variabile a seconda della dimensione dell'elemento, ma in ogni caso prevede una certa profondità nella parete per accogliere anche le strutture di dimensioni più piccole. In fase di acquisto della cassaforte, è importante assicurarsi che l'elemento sia certificato secondo la vigente normativa. La norma in questione riguarda i mezzi di custodia e si identifica con la sigla UNI 10868. Nel particolare, essa interessa i requisiti che le casseforti per uso privato devono possedere. Tali requisiti aiutano nella classificazione e nella definizione dei metodi di prova contro l'effrazione. La normativa è importante, in quanto ogni cassaforte è contraddistinta da un numero di serie e da un preciso piano di risposta dell'elemento agli oggetti contundenti. In termini semplici, si può comprendere quanto efficace sia la cassaforte in casa, in base alla sua classificazione.
Cassaforte in casa

Cassaforte in Acciaio con Combinazione 23 X 17 X 17,5 cm

Prezzo: in offerta su Amazon a: 34,41€


Come montare una cassaforte in casa da muro

montare una cassaforte in casa Una volta accertato che la cassaforte risponda alla normativa di interesse, si deve individuare una stanza e procedere con il controllo della parete ospitante. Se la parete è libera di impianti si deve scavare la nicchia, prestando attenzione a prevedere uno spazio più largo dell'effettiva misura della cassaforte. Essa, infatti, andrà fissata sia con l'apposita viteria, che con una colata di malta nelle pareti interne, per assicurarne maggiormente la tenuta. Una colata supplementare può definire i bordi della cassaforte, la quale deve presentarsi perfettamente integrata alla parete. Per completare l'opera, si deve quindi procedere a colorare la parete con la stessa tinta esistente e a coprirla con oggetti oppure con tendaggi. Il lavoro può essere svolto in autonomia, oppure da una ditta specializzata nel montaggio di cassaforte in casa. Se si decide di eseguire il lavoro con le proprie forze, è fondamentale dotarsi di una viteria robusta. Spesso nel libretto di istruzioni viene indicata la tipologia migliore, sia come forma che come materiali.

  • Una chiave, tante chiavi... Grazie a Kronin sono famosissime quelle del regno, protagoniste nel titolo di uno dei romanzi più belli del Novecento europeo. In gergo calcistico, i registi tengono in mano quelle del centrocampo e, ...
  • cassaforte da muro È il tipo di serratura usato di frequente anche per le porte di casa, corazzate o no. La sua debolezza intrinseca è quella di tutte le serrature a chiave: la fessura di inserimento della chiave è piut...
  • cassaforte La microcriminalità è in forte aumento e con essa anche l'incremento di furti in casa a causa di piccoli balordi, che hanno come intento rubare oggetti minuti e preziosi da portare con sé rapidamente....
  • piccola cassaforte Le cassaforti si distinguono in cassaforti da murare e cassaforti a mobile, che a volte vengono inserite dentro a mobili generalmente di legno. Oltre al tipo, la dimensione e la forma, le cassaforti s...

Chance SAS - CASSETTA DI SICUREZZA IN FERRO CON SERRATURA PICCOLA

Prezzo: in offerta su Amazon a: 10,9€


Cassaforte in casa: Come montare una cassaforte in casa senza nicchia

Può capitare che nessuna delle pareti della propria casa sia adatta ad ospitare una cassaforte. La presenza di impianti, la condizione delle pareti e molti altri fattori possono, infatti, condurre alla scelta di inserire una cassaforte in casa di natura mobile. Anche in questo caso, l'elemento deve essere certificato in base alla normativa descritta, presentarsi anti-effrazione e assolutamente ignifugo. Il montaggio avviene con delle viti e dei tasselli esterni. La componentistica deve essere di ottima qualità, robusta e anch'essa viene spesso illustrata nel manuale di istruzioni della cassaforte stessa. Per una maggiore efficacia, la cassaforte in casa può essere collegata elettronicamente con un impianto di allarme, oppure dotarsi di sensori anti-effrazione collegati al sistema domotico. Alcuni modelli di cassaforte permettono infatti un'integrazione con i dispositivi mobili, quali telefoni cellulari, tablet e computer. Sicuramente queste tipologie di casseforti sono più sicure in quanto, se qualcuno cerca di entrare in contatto, i sensori avvertono immediatamente il proprietario del tentativo in corso. Come per i modelli ad incasso, anche la cassaforte in casa di natura mobile deve essere disposta su una parete robusta. E' consigliabile scegliere pareti in muratura ed evitare sia il legno che il cartongesso, in quanto sono materiali leggeri e quindi più facili da 'attaccare' in previsione di furti o effrazioni.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO