Bianco in cucina

Bianco in cucina: ieri ed oggi

E' stato solo un lasso di tempo breve quello in cui il bianco è stato messo da parte dagli arredatori. Le sue alte qualità di resa gli hanno permesso di tornare di nuovo sulla scena. Non è soltanto il colore preferito per dipingere le pareti della cucina, il bianco è apprezzato anche dai mobilieri che utilizzano per le loro esposizioni delle strutture con il colore bianco bianco come sfondo. Il bianco, oltre ad illuminare l'ambiente cucina, quindi è comodo durante le preparazioni delle massaie, esalta i particolari dei mobili durante la loro esposizione. In tutte le sue sfumature e varianti, il bianco rimane sempre il colore più adatto soprattutto in cucina.
cucina bianca

Etekcity 5kg/ 11lb LCD Bilancia Da Cucina con la funziona di Timer Allarme e Sensore Temperatura, Bianco Retroilluminato, Ciotola in acciaio inossidabile e staccabile, Acciaio inossidabile, colore Argento

Prezzo: in offerta su Amazon a: 19,99€


Gli aspetti negativi del bianco

cucina bianca Il fatto che il bianco sia il colore più adatto alla cucina, dalle pareti ai mobili e agli elettrodomestici, non vuol dire che non abbia anche degli aspetti negativi. Proprio la delicatezza del colore, rappresenta il rovescio della medaglia. Il bianco è facilmente sporcabile. Mentre su un mobile come in un elettrodomestico la superficie sporca è facilmente pulibile, sulla parete no. Questa può rimanere macchiata indelebilmente, anche se la parete è stata trattata con colori e lavorazioni particolari, ed il solo rimedio per pulirla è quello di ridipingerla. Questo intervento, a seconda di come è stata realizzata in origine può anche essere molto dispendioso. Il mobilio e gli elettrodomestici invece, specialmente se lucidi, potranno presentare spesso segni di impronte. Ancora l'ambiente potrebbe dare l'effetto ospedale, cioè di un ambiente troppo asettico, quindi è opportuno che ci siano delle parti colorate che facciano da contrasto al bianco.

  • Alcune note Quando si parla di cucine italiane e di tutto quanto vi sia più o meno strettamente collegato obiettivamente, con una battuta dal fondo di verità assolutamente garantito, potremmo tranquillamente affe...
  • Alcune note Quando si parla di differenti tipologie di cucina e di tutto quanto vi sia più o meno strettamente collegato obiettivamente, con una battuta dal fondo di verità assolutamente garantito, potremmo tranq...
  • Alcune note I consigli per la cucina sono oggi uno dei must all’interno delle nostre abitazioni. Senza dubbio occorre fare un chiarimento iniziale e comprendere a cosa è giusto fare riferimento ogni qual volta se...
  • Accessori sottopensile Le antiche cucine tradizionali erano realizzate per la donna massaia che, avendo molto tempo a disposizione, poteva tenere tutto ben conservato ed utilizzarlo al momento opportuno. La donna moderna, m...

SoBuy Carrello di servizio, Carrello cucina,Scaffale da cucina,in legno, bianco, FKW04-W, IT

Prezzo: in offerta su Amazon a: 79,95€


Pareti bianche e mobili bianchi

cucina bianca Non è difficile la richiesta di un accostamento di uguale colore per le pareti e per i mobili e gli elettrodomestici in cucina. Un buon consiglio è quello di creare un movimento con dei toni chiari che creino vivacità nell'ambiente e soprattutto che evitino l'eccessivo effetto splendore. Il bianco è un colore che riflette molto bene la luce, questa potrebbe quindi risultare addirittura fastidiosa nel caso in cui la presenza del colore bianco in cucina sia eccessiva. Soprattutto le pareti poste sopra i piani cottura, devono essere protette da qualcosa che sia di colore differente. Gli schizzi di olio, salse ed intingoli vari danneggerebbero irrimediabilmente una parete bianca che non abbia alcuna protezione.

Anche i lampadari o qualunque altra forma di illuminazione scelta per la cucina deve essere contrastante con il bianco delle pareti e dei mobili. Soprattutto la luce, nel caso di una cucina tutta bianca deve essere di tipo gialla, altrimenti il rischio è di stancare la vista di chi convive nell'ambiente. Una buona soluzione, per rimanere vicini al colore preferito, potrebbe essere quella di scegliere un bianco sporco oppure con delle venature bluastre per contrastare anche l'eccessiva luminosità.


Realizzare una parete bianca in cucina

cucina bianca Realizzare una parete bianca in cucina può sembrare un'operazione molto semplice. In realtà, non lo è affatto. Bisogna innanzitutto distinguere una parete di prima tinteggiatura da una dove il colore deve essere sostituito. Nel primo caso, è opportuno stendere una mano di fissativo sia per distribuire meglio il colore che per evitare inutili sprechi. Nel secondo caso invece il lavoro è più complesso. I muri vanno carteggiati per bene, gli eventuali buchi devono essere riempiti con stucco e poi nuovamente carteggiati fino a riportare la parete ad essere completamente liscia. Poi bisogna stendere il fissativo e finalmente si può dare almeno due passate di vernice per coprire eventuali residui di precedenti sfumature. In nessun caso si deve stendere la vernice sopra quella precedente, perché in poco tempo il colore sottostante, specialmente se scuro, tenderà a riaffiorare sulla parete rendendo inutile il lavoro svolto. La tinteggiatura va eseguita cominciando dal soffitto e poi man mano procedere alla pittura delle pareti. Eventuali prese di corrente, tv e telefoni vanno coperte con della carta adesiva per evitare di sporcarle con il nuovo colore. Possono essere, se si vuole, dipinte in un secondo tempo con il colore della parete, utilizzando un pennello piccolo.




COMMENTI SULL' ARTICOLO